Tenebrismo

tecnica pittorica caravaggesca e post-caravaggesca
Martirio di Sant Andrea di Jusepe de Ribera, 1628

Il tenebrismo è una corrente pittorica cronologicamente collocabile all’inizio del XVII secolo, nella fase iniziale della pittura Barocca. La caratteristica principale di questo stile pittorico è l'utilizzo di contrasti chiaroscurali molto forti, ripresi dall'italiano Caravaggio[1]. Principale esponente della scuola fu José de Ribera[2].

DefinizioneModifica

Il termine tenebrismo deriva dal latino tenĕbrae ("oscurità") e rende l'idea della tecnica stilistica utilizzata. Essa consiste nell'accentuare i contrasti di luci e ombre, spesso attraverso una fonte di luce principale e direzionata[3].

Il tenebrismo naturalista o naturalismo tenebrista è un particolare tipo di stile tenebrista correlato al naturalismo e al realismo

Profilo stilisticoModifica

Le principali fonti di ispirazione della scuola tenebrista sono stati Caravaggio e, in parte minore, Leonardo. La tecnica consisteva principalmente nel concentrare il fascio di luce su una figura centrale e protagonista per ottenebrare lo sfondo e tutti gli elementi circostanti, determinando l’assenza del paesaggio. L’uso della luce direzionata determina anche una particolare attenzione per i dettagli dell'elemento protagonista della scena, anch'essi messi in risalto da forti contrasti. Le dimensioni dei dipinti sono perlopiù notevoli in quanto le figure sono spesso di dimensione naturale[4].

Differenze con il chiaroscuroModifica

Rispetto alla tecnica del chiaroscuro, il tenebrismo è definibile più come uno stile compositivo e strutturale di disposizione degli elementi nell'opera; infatti, la luce divide la tela in sezioni e determina l'assenza di paesaggio sullo sfondo[4]. Al contrario, il chiaroscuro è una tecnica utilizzata per conferire volumi ad elementi e dettagli di un dipinto, ma non viene applicata all'opera nella sua interezza[5].

Elenco di artisti tenebristiModifica

Pittori

NoteModifica

  1. ^ Sebastián Quesada Marco, Diccionario de civilización y cultura españolas, Ediciones AKAL, 1997.
  2. ^ Jusepe De Ribera, su treccani.it. URL consultato il 5 settembre 2019.
  3. ^ dizionario arte, su mam-e.it. URL consultato il 5 settembre 2019.
  4. ^ a b Lois Fichner-Rathus, Foundations of Art & Design: An Enhanced Media Edition, Cengage Learning, 2011.
  5. ^ Chiaroscuro, in Enciclopedia Italiana, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 5 settembre 2019.

BibliografiaModifica

  • Lois Fichner-Rathus (2011), Foundations of Art & Design: An Enhanced Media Edition, Cengage Learning
  • Sebastián Quesada Marco (1997), “Diccionario de civilización y cultura españolas”, Ediciones AKAL

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica