Apri il menu principale
Tifone Rammasun
Immagine satellitare del 18 luglio, nel momento di massima potenza del tifone centrato nei pressi di Hainan
Immagine satellitare del 18 luglio, nel momento di massima potenza del tifone centrato nei pressi di Hainan
Formazione 9/10 luglio 2014
Venti
più veloci
Sconosciuti
Pressione minima 895 hPa (mbar)
Danni Sconosciuti
Aree colpite Guam, Filippine, Isole Marianne, isola di Hainan
Stagione Stagione degli uragani pacifici 2014

Il tifone Rammasun (il nome in thailandese significa Dio del Tuono)[1] del luglio 2014, conosciuto nelle Filippine come tifone Glenda, è stata la nona tempesta tropicale e il terzo tifone della stagione dei tifoni del Pacifico del 2014.

Il percorso del tifone, nell'oceano Pacifico occidentale.

Il tifone ha avuto origine fra il 9 e il 10 luglio 2014 nelle acque pacifiche della Micronesia, passando successivamente sopra l'isola di Guam come semplice depressione tropicale; l'intera struttura ha poi assunto direzione mediamente occidentale, rinforzandosi fino ad arrivare alla categoria 3 poco prima di impattare sulle Filippine, poco a sud della capitale Manila, il giorno 16 luglio, provocando ingenti danni (diverse decine di vittime e centinaia di migliaia di sfollati).[2]

Rammasun, declassato a categoria 1 dopo il suo passaggio sulla terraferma (dove questo genere di tempeste perde rapidamente energia), ha mantenuto la direzione occidentale dirigendosi verso le coste della Cina meridionale (isola di Hainan) ricominciando a rinforzarsi sulle caldissime acque del mar Cinese meridionale.[3]

Il 18 luglio Rammasun ha fatto nuovamente landfall fra le coste continentali cinesi e Hainan, nei pressi del capoluogo dell'isola, Haikou, come tifone di categoria 4 (forte), con venti sostenuti fino a 230 km/h e portando precipitazioni torrenziali (331 mm in 12 ore ad Haikou).[4]

NoteModifica

Altri progettiModifica