Apri il menu principale

Timoteo Bertelli

presbitero e matematico italiano

Timoteo Bertelli (Bologna, 26 ottobre 1826Firenze, 6 febbraio 1905) è stato un presbitero e matematico italiano.

BiografiaModifica

Figlio di Francesco, docente universitario di astronomia a Bologna, studiò presso i Barnabiti delle scuole di Santa Lucia fino a quando prese i voti il 7 settembre 1845. Insegnò matematica e fisica a Roma fino al 1848, a Moncalieri fino al 1850 e a Napoli, dove terminò teologia e fu ordinato sacerdote. Successivamente insegnò a Macerata, Bologna e Parma.

Nel 1867 andò al Collegio "Alla Querce" di Firenze dove rimase fino alla morte. A Fiesole Bertelli iniziò e completò le sue ricerche sui moti microsismici, che apriranno nuove prospettive negli studi di fisica terrestre.

Nel 1872 avviò le osservazioni tromometriche sullo strumento da lui stesso ideato, che gli permetteva una valutazione numerica dell'ampiezza dell'oscillazione pendolare.

Assieme a Michele Stefano de Rossi, ideò un tromometro che chiamò "tromometro normale". Dedicò di fatto allo studio dei moti microsismici quasi tutta la vita scientifica.

Collegamenti esterniModifica

  • Cenni SISM, su dm.unito.it. URL consultato il 1º giugno 2004 (archiviato dall'url originale il 4 giugno 2004).
Controllo di autoritàVIAF (EN54245392 · ISNI (EN0000 0001 2026 0254 · SBN IT\ICCU\SBLV\042632 · LCCN (ENno2011085184 · GND (DE117589357 · BNF (FRcb124624855 (data) · CERL cnp01088903