Apri il menu principale

I Tonisto (talvolta anche Tonisti) furono una famiglia patrizia veneziana, annoverata fra le cosiddette Case Nuove.

StoriaModifica

La tradizione racconta che i Tonisto fossero originari di Tunisi o di Costantinopoli[1].

Si trasferirono in laguna in epoca antichissima, dal momento che le cronache attribuiscono loro antichi tribuni. Una parte di questa famiglia si sarebbe trasferita successivamente a Costantinopoli[1], e sarebbe stata ammessa in Maggior Consiglio nel 1298, essendo stata assente da Venezia l'anno della serrata.

Tra i personaggi più illustri di questa nobile casa è degno di menzione il podestà di Ragusa di Dalmazia Nicolò Tonisto, che, assieme a Bartolomeo Gradenigo, partecipò alla repressione della rivolta greca scoppiata nel ducato di Candia nei primi anni Trenta del secolo XVIII.

La data più palusibile per l'estinzione di questa casa è il 1316, in un Nicolò Tonisto, podestà di Chioggia[1]. Altre date proposte sono il 1325 e il 1523[1][2].

Membri illustriModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d Tonisto - Dizionario Storico-Portatile Di Tutte Le Venete Patrizie Famiglie
  2. ^ L'anno 1523, troppo lontano dagli altri forniti come ipotesi per l'estinzione della famiglia, è presumibilmente un errore di trascrizione dell'anno 1325.