Tramonto

istante in cui un astro (come il Sole o la Luna) scompare al di sotto dell'orizzonte di un certo luogo
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Tramonto (disambigua).

Il tramonto è il momento in cui un astro scompare sotto l'orizzonte[1][2].

Un tramonto dietro le nuvole nei pressi dell'Altopiano Waterberg

DescrizioneModifica

Dal punto di vista strettamente astronomico, il punto sull'orizzonte dal quale al tramonto transita il centro del disco solare corrisponde esattamente alla direzione dell'ovest solo nelle date degli equinozi: ad esempio, nell'emisfero boreale, esso si sposta rispettivamente a nord-ovest nei mesi primaverili ed estivi (raggiungendo il punto più a nord al solstizio d'estate) e a sud-ovest nei mesi autunnali e invernali (analogamente, raggiungendo il punto più a sud al solstizio d'inverno). La zona dell'orizzonte compresa tra il punto più a nord e quello più a sud è detta zona occasa[3][4].

Al tramonto o al sorgere del Sole è possibile, a volte, osservare un raggio verde.

Posizione all'orizzonteModifica

 
La figura è calcolata utilizzando la routine della geometria solare come segue[5]: 1.) Per una data latitudine e un dato spazio temporale (una data precisa), calcolare la declinazione del Sole usando longitudine e mezzogiorno solare[6] come input per la routine; 2.) Calcolare l'angolo dell'ora del tramonto usando l'equazione del tramonto[7][8]; 3.) Calcolare l'ora del tramonto, che è l'ora di mezzogiorno solare più l'angolo dell'ora del tramonto in gradi diviso per 15; 4.) Utilizzare l'ora del tramonto come input per la routine di geometria solare per ottenere l'angolo azimutale[9] solare al tramonto. Infigura si può vedere l'angolo azimutale solare al tramonto,  , in funzione della latitudine e del giorno dell'anno per l'anno 2020 secondo la convenzione sud-oraria, il che significa se  , allora è nel 3° quadrante; Se  , quindi è nel 2° quadrante[10][11]. Una caratteristica della figura è l'apparente simmetria emisferica nelle regioni in cui si verificano effettivamente l'alba e il tramonto giornalieri. Questa simmetria diventa chiara se la relazione emisferica nell'equazione dell'alba viene applicata alle componenti x e y del vettore solare presentato in figura[12].

ColoriModifica

 
Crepuscolo serale a Joshua Tree, California, che mostra la separazione dei colori gialli nella direzione dal Sole sotto l'orizzonte dell'osservatore e le componenti blu sparse dal cielo circostante

Quando un raggio di luce solare bianca viaggia attraverso l'atmosfera verso un osservatore, alcuni dei colori vengono dispersi fuori dal raggio da molecole d'aria e particelle sospese nell'aria, cambiando il colore finale del raggio che lo spettatore vede.

Poiché i componenti della lunghezza d'onda più corta, come il blu e il verde, si diffondono più fortemente, questi colori vengono preferibilmente rimossi dal raggio[13]. All'alba e al tramonto, quando il percorso attraverso l'atmosfera è più lungo, le componenti blu e verde vengono rimosse quasi completamente, lasciando le tonalità arancioni e rosse della lunghezza d'onda più lunga vediamo in quei momenti. La luce solare arrossata rimanente può quindi essere dispersa da goccioline di nuvole e altre particelle relativamente grandi per illuminare l'orizzonte di rosso e arancione[14]. La rimozione delle lunghezze d'onda più corte della luce è dovuta allo scattering di Rayleigh da parte di molecole d'aria e particelle molto più piccole della lunghezza d'onda della luce visibile (meno di 50 nm di diametro)[15][16]. Lo scattering da parte di goccioline di nubi e altre particelle con diametri paragonabili o maggiori delle lunghezze d'onda della luce solare (> 600 nm) è dovuto allo scattering di Mie e non è fortemente dipendente dalla lunghezza d'onda. Lo scattering di Mie è responsabile della luce diffusa dalle nuvole e anche dell'alone diurno di luce bianca attorno al Sole[17][18][19].

I colori del tramonto sono in genere più brillanti dei colori dell'alba, perché l'aria della sera contiene più particelle dell'aria del mattino[20][21][22][23]. A volte appena prima dell'alba o dopo il tramonto si può vedere un lampo verde[24].

Vista storicaModifica

L'astronomo del XVI secolo Nicolaus Copernicus è stato il primo a presentare al mondo un modello matematico dettagliato e alla fine ampiamente accettato a sostegno della premessa che la Terra si sta muovendo e il Sole rimane effettivamente fermo, nonostante l'impressione dal nostro punto di vista di un Sole in movimento[25].

Tramonto su altri pianetiModifica

Il tramonto esiste anche sugli altri pianeti, ma è differente a causa della distanza dal sole al pianeta e della composizione atmosferica[26][27].

 
Il tramonto marziano

MarteModifica

Su Marte, il Sole al tramonto appare circa due terzi delle dimensioni di come appare dalla Terra[28], a causa della maggiore distanza tra Marte e il Sole. I colori sono in genere sfumature di blu, ma alcuni tramonti marziani durano molto più a lungo e appaiono molto più rossi di quanto sia tipico sulla Terra. I colori del tramonto marziano differiscono infatti da quelli della Terra. Marte ha un'atmosfera sottile, priva di ossigeno e azoto, quindi la diffusione della luce non è dominata da un processo di Rayleigh Scattering. Invece, l'aria è piena di polvere rossa, sospinta nell'atmosfera da forti venti[29], quindi il colore del suo cielo è determinato principalmente da un processo di Mie Scattering, che si traduce in più sfumature blu rispetto a un tramonto terrestre. Uno studio ha anche riportato che la polvere marziana alta nell'atmosfera può riflettere la luce solare fino a due ore dopo il tramonto del Sole, proiettando un bagliore diffuso sulla superficie di Marte[29].

Il tramonto nell'arteModifica

Nella storia dell'arte e nella fotografia il tramonto è stato molto utilizzato come soggetto e interpretato in vari modi e dai vari movimenti artistici che si sono susseguiti nel tempo[30][31][32][33][34].

EsempiModifica

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ tramónto in Vocabolario - Treccani, su www.treccani.it. URL consultato l'8 giugno 2022.
  2. ^ tramonto: significato e definizione - Dizionari, su tramonto: significato e definizione - Dizionari - La Repubblica. URL consultato l'8 giugno 2022.
  3. ^ occasa, amplitudine nell'Enciclopedia Treccani, su www.treccani.it. URL consultato l'8 giugno 2022.
  4. ^ Fabio Gervasi, Alba, tramonto, aurora e crepuscolo, su www.centrometeo.com. URL consultato l'8 giugno 2022.
  5. ^ (EN) Taiping Zhang, Paul W. Stackhouse e Bradley Macpherson, A solar azimuth formula that renders circumstantial treatment unnecessary without compromising mathematical rigor: Mathematical setup, application and extension of a formula based on the subsolar point and atan2 function, in Renewable Energy, vol. 172, 1º luglio 2021, pp. 1333–1340, DOI:10.1016/j.renene.2021.03.047. URL consultato l'8 giugno 2022.
  6. ^ dictionary.cambridge.org.
  7. ^ (EN) NOAA US Department of Commerce, ESRL Global Monitoring Laboratory - Global Radiation and Aerosols, su gml.noaa.gov. URL consultato l'8 giugno 2022.
  8. ^ gml.noaa.gov (PDF).
  9. ^ Angolo azimutale, su www.youmath.it. URL consultato l'8 giugno 2022.
  10. ^ How does the position of Moonrise and Moonset change? (Intermediate) - Curious About Astronomy? Ask an Astronomer, su curious.astro.cornell.edu. URL consultato l'8 giugno 2022.
  11. ^ Sunrise and Sunset, su solar-center.stanford.edu. URL consultato l'8 giugno 2022.
  12. ^ (EN) Taiping Zhang, Paul W. Stackhouse e Bradley Macpherson, A solar azimuth formula that renders circumstantial treatment unnecessary without compromising mathematical rigor: Mathematical setup, application and extension of a formula based on the subsolar point and atan2 function, in Renewable Energy, vol. 172, 1º luglio 2021, pp. 1333–1340, DOI:10.1016/j.renene.2021.03.047. URL consultato l'8 giugno 2022.
  13. ^ Kshudiram Library Genesis, The earth's atmosphere : its physics and dynamics, Berlin : Springer, 2008, ISBN 978-3-540-78426-5. URL consultato l'8 giugno 2022.
  14. ^ Manel Lacorte, Lingüística Aplicada, Routledge, 29 gennaio 2016, pp. 186–194. URL consultato l'8 giugno 2022.
  15. ^ Blue Sky and Rayleigh Scattering, su hyperphysics.phy-astr.gsu.edu. URL consultato l'8 giugno 2022.
  16. ^ Manfredo di Robilant, Documenti per la storia, documenti per la teoria., Quodlibet, 15 gennaio 2022, pp. 400–408. URL consultato l'8 giugno 2022.
  17. ^ THE COLORS OF TWILIGHT AND SUNSET - Stephen F. Corfidi, su www.spc.noaa.gov. URL consultato l'8 giugno 2022.
  18. ^ Bob Allen, Atmospheric Aerosols: What Are They, and Why Are They So Important?, su NASA, 6 aprile 2015. URL consultato l'8 giugno 2022.
  19. ^ Eugene Library Genesis, Optics, San Francisco ; London : Addison-Wesley, 2002, ISBN 978-0-321-18878-6. URL consultato l'8 giugno 2022.
  20. ^ Kshudiram Library Genesis, The earth's atmosphere : its physics and dynamics, Berlin : Springer, 2008, ISBN 978-3-540-78426-5. URL consultato l'8 giugno 2022.
  21. ^ Manel Lacorte, Lingüística Aplicada, Routledge, 29 gennaio 2016, pp. 186–194. URL consultato l'8 giugno 2022.
  22. ^ Manfredo di Robilant, Documenti per la storia, documenti per la teoria., Quodlibet, 15 gennaio 2022, pp. 400–408. URL consultato l'8 giugno 2022.
  23. ^ Eugene Library Genesis, Optics, San Francisco ; London : Addison-Wesley, 2002, ISBN 978-0-321-18878-6. URL consultato l'8 giugno 2022.
  24. ^ Red Sunset, Green Flash, su hyperphysics.phy-astr.gsu.edu. URL consultato l'8 giugno 2022.
  25. ^ science.discovery.com.
  26. ^ Il tramonto sugli altri pianeti, su Focus.it. URL consultato l'8 giugno 2022.
  27. ^ Sky TG24, Lo spettacolo del tramonto su altri pianeti: ecco cosa accade. VIDEO, su tg24.sky.it. URL consultato l'8 giugno 2022.
  28. ^ Catalog Page for PIA07997, su photojournal.jpl.nasa.gov. URL consultato l'8 giugno 2022.
  29. ^ a b APOD: 2005 June 20 - Sunset Over Gusev Crater, su apod.nasa.gov. URL consultato l'8 giugno 2022.
  30. ^ Unknown, SVIRGOLETTATE: La rappresentazione del tramonto nella storia dell'arte, su SVIRGOLETTATE, giovedì 4 settembre 2014. URL consultato l'8 giugno 2022.
  31. ^ Il tramonto nell'arte, su CULTURA & SVAGO. URL consultato l'8 giugno 2022.
  32. ^ Enrico De Iulis, L’allegoria del tramonto in pittura. Quattro casi studio | Artribune, su artribune.com, 13 dicembre 2019. URL consultato l'8 giugno 2022.
  33. ^ Fotografare i tramonti, su Foto Come Fare, 26 novembre 2017. URL consultato l'8 giugno 2022.
  34. ^ Come Fotografare i Tramonti, su Reflex-Mania, 26 febbraio 2019. URL consultato l'8 giugno 2022.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 16147 · GND (DE7508745-5
  Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica