Apri il menu principale

Ubaldo Marchioni (Grizzana Morandi, 19 maggio 1918Marzabotto, 29 settembre 1944) è stato un presbitero italiano, vittima dei nazisti nella strage di Marzabotto.

Indice

BiografiaModifica

Nato a Vimignano, frazione di Grizzana, attuale Grizzana Morandi, il 29 settembre 1944 fu vittima dei nazisti nella strage di Monte Sole (strage di Marzabotto): venne ucciso sull'altare al termine della Messa[1]. Stramazzò sulla predella; per rappresaglia, i tedeschi stavano bruciando tutti i paesi della zona.

Giunti alla chiesetta di Casaglia di Caprara, dove era don Ubaldo, trascinarono una parte della popolazione nel cimitero e la fucilarono. Le vittime furono ottantaquattro, per la maggior parte donne e bambini. Le settanta persone che erano rimaste nella chiesa furono finite con le bombe a mano.

Della famiglia di don Ubaldo sopravvissero il padre e il fratello Riccardo, giacché sia la madre sia la sorella furono uccise nel presbiterio accanto al giovane parroco.

È attualmente in corso il suo processo di canonizzazione ed è quindi venerato dalla Chiesa cattolica come Servo di Dio.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica