Apri il menu principale

Ulderico Munzi (Roma, 17 aprile 1935[1]) è un giornalista e scrittore italiano.

BiografiaModifica

Ulderico Munzi è stato redattore e inviato speciale, dal 1962 al 1975, de Il Resto del Carlino di Bologna e de La Nazione di Firenze[2]. Nel 1975 è stato assunto al Corriere della Sera diretto da Piero Ottone diventando in seguito inviato speciale. Si è interessato, tra l'altro, di fatti di mafia[3] come l'uccisione del generale Dalla Chiesa a Palermo e di fatti di terrorismo come il rapimento e l'esecuzione di Aldo Moro[4]. Nel luglio 1986, quando era direttore del Corriere della Sera Piero Ostellino, è stato nominato corrispondente da Parigi[5][6]. Ha collaborato all'Espresso, diretto da Giulio Anselmi e Giampaolo Pansa, e a La Stampa di Torino[2][7].

Ha scritto libri di storia e saggi, con diverse case editrici tra le quali Frassinelli, Sperling & Kupfer e Colla[2]: "Matusa", "Scandali italiani", "Un'altra Parigi", "L'uomo che poteva salvare il Duce", "Il Romanzo del Rex" (2004, Premio Stefanelli)[8], "Le donne di Salò"(1999) che raccoglie una delle prime testimonianze revisioniste della contessa Edda Ciano che coniò l'espressione "femminismo fascista"[9][10][11], "Gesù in camicia nera, Gesù partigiano", "Gli aquiloni non volano più", "Il generale" (2009, biografia del generale Roatta, noto per essere stato il capo dei servizi segreti di Mussolini e poi comandante delle spedizione militare italiana nella guerra civile spagnola). Nel mese di luglio 2011 la casa editrice Marsilio di Venezia, ha pubblicato il suo primo romanzo, un thriller dal titolo "Mussolini e il mostro di Tolmezzo" che ha ottenuto una segnalazione speciale al Premio Elsa Morante nell'ottobre 2012[12]. Di recente ha scritto una saga dal titolo Brigantessa, pubblicata da Bételgeuse di Verona.

NoteModifica

  1. ^ Ordine dei Giornalisti - Elenco iscritti - Professionisti (PDF), su odg.it. URL consultato il 12 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2012).
  2. ^ a b c Ulderico Munzi. Gli autori della casa editrice Angelo Colla Editore, su www.angelocollaeditore.it. URL consultato il 4 dicembre 2015.
  3. ^ Ulderico Munzi, Uomini politici e giudici nel “libro nero” dei NAP, in Corriere della Sera, 10 giugno 1975.
  4. ^ Ulderico Munzi, Trentasettesimo giorno del sequestro Moro, in Corriere della Sera, 22 aprile 1978.
  5. ^ Ulderico Munzi, LA PROVOCAZIONE DEL FONDATORE DI POTERE OPERAIO - Scalzone: Fo? Catastrofico, faccia con me lo sciopero della fame, in Il Corriere della Sera, 1º novembre 1997.
  6. ^ Ulderico Munzi - Il Generale, Angelo Colla Editore.
  7. ^ Ulderico Munzi, su www.marsilioeditori.it, Marsilio Editori. URL consultato il 4 dicembre 2015.
  8. ^ Munzi vince il premio «Stefanelli», in Corriere della Sera, 24 febbraio 2004.
  9. ^ Silvio Bertoldi, Le donne di Salò, in Corriere della Sera, 14 settembre 1994 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2016).
  10. ^ Silvio Bertoldi, Le donne di Salò, in Corriere della Sera, 14 settembre 1994.
  11. ^ Durante incontri con Munzi nella casa di Domenico Tozzi e della figlia Ala Tozzi Simeone di Roma, entrambi amici della figlia di Benito Mussolini.
  12. ^ Carlo Verdone a Procida per il Premio Letterario “Procida Isola di Arturo – Elsa Morante”, su www.montediprocida.com, 22 settembre 2012. URL consultato il 4 dicembre 2015.