Una donna di seconda mano

film del 1977 diretto da Pino Tosini
Una donna di seconda mano
Una donna di seconda mano (1977) - Antiniska Nemour.jpg
Antiniska Nemour in una scena
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1977
Durata88 min
Generedrammatico
RegiaPino Tosini
SoggettoSergio Perillo,
Piero Regnoli
SceneggiaturaRenato Izzo
Casa di produzioneBoxer Film
FotografiaAntonio Nardi
MontaggioEnzo Micarelli
MusicheMichele Francesio
ScenografiaMassimo Lentini
CostumiTitus Vossberg
Interpreti e personaggi

Una donna di seconda mano è un film del 1977 diretto da Pino Tosini.

TramaModifica

Il giovane Luca è cresciuto con lo zio Augusto, proprietario d'un negozio di scarpe. Questi, deciso a "iniziare" sessualmente l'impacciato nipote, lo porta in una casa chiusa di Firenze e lo getta tra le braccia della stupenda prostituta Nerina, della quale Luca s'innamora perdutamente.

ProduzioneModifica

Il film è stato prodotto dalla Boxer Films.[1] Le scene sono state girate completamente in Italia, e più precisamente a Lodi (Lombardia) e Venezia (Veneto).[2]

DistribuzioneModifica

La pellicola è stata distribuita in Italia dalla DomoVideo, Indipendenti Regionali.[3] In Spagna il film è stato distribuito con il nome di Una mujer de segunda mano, mentre nel resto del mondo con A Second Hand Lady.[4]

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema