Apri il menu principale
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Unione Socialista Araba.
Unione Socialista Araba
(AR) الاتحاد الاشتراكى العربى
al-Ittiḥād al-Ištirākī al-ʿArabī
Eagle of Saladin (green scroll).png
LeaderʿAbd al-Salām ʿĀref (1964-1966)
ʿAbd al-Raḥmān ʿĀref (1966-1968)
StatoIraq Iraq
SedeBagdad
Fondazione1964
Dissoluzione1968
IdeologiaSocialismo nazionale,
Socialismo arabo,
Panarabismo,
Nasserismo,
Repubblicanesimo,
Anti-imperialismo
CollocazioneGrande tenda

L'Unione Socialista Araba (in arabo: الاتّحاد الاشتراكى العربى‎, al-Ittiḥād al-Ishtirākī al-ʿArabī) è stato un partito politico iracheno, fondato nel 1964 e disciolto nel 1968.

Cenni storiciModifica

L'Unione Socialista Araba irachena fu fondata nel 1964 dall'allora Presidente della Repubblica d'Iraq ʿAbd al-Salām ʿĀref, che s'ispirò fedelmente all'omonimo partito politico egiziano fondato da Gamāl ʿAbd al-Nāṣer.

Il Partito di ʿAbd al-Salām ʿĀref si dichiarò rappresentante locale del nazionalismo arabo e del socialismo arabo d'ispirazione nasseriana. I quattro partiti esistenti nel paese si fusero in seno all'Unione Socialista, diventando il partito unico dell'Iraq.[1] Nel settembre dello stesso anno, fu fondato un Comitato Esecutivo comune tra i partiti egiziano e iracheno, di cui Gamāl ʿAbd al-Nāṣer assunse la presidenza.

Nel 1968, l'Unione Socialista Araba fu disciolta in occasione della deposizione del presidente ʿAbd al-Raḥmān ʿĀref da parte di Ahmad Hasan al-Bakr e del ritorno al potere del Baʿth iracheno.

NoteModifica

  1. ^ Tareq Y. Ismael, Jacqueline S. Ismael, Kamel Abu Jaber, Politics and government in the Middle East and North Africa, University Press of Florida, 1991, pp. 165-166
Controllo di autoritàVIAF (EN125242155 · WorldCat Identities (EN125242155
  Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Politica