Unione dei Democratici Cristiani

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il partito italiano denominato Unione dei Democratici Cristiani e di Centro, vedi Unione di Centro (2002).
Unione dei Democratici Cristiani
Krikščionių Demokratų Sąjunga
StatoLituania Lituania
Fondazione1990
Dissoluzione2001
IdeologiaCristianesimo democratico

L'Unione dei Democratici Cristiani (in lituano: Krikščionių Demokratų Sąjunga - KDS) è stato un partito politico lituano di orientamento cristiano-democratica fondato nel 1990 dal dissidente sovietico Viktoras Petkus.

Nel 2001 è confluito, insieme al Partito dei Democratici Cristiani di Lituania, nei Democratici Cristiani di Lituania.

StoriaModifica

Il partito si presenta per la prima volta alle elezioni parlamentari del 1992, concorrendo con la formazione nazionalista Giovane Lituania: l'alleanza ottiene il 3,5% dei voti e un seggio, ottenuto nel collegio uninominale di Marijampolė da Kazys Bobelys, segretario dei cristiano-democratici.

Alle elezioni parlamentari del 1996 il partito ottenne il 3,2%, raggiungendo il 4,2% alle successive elezioni parlamentari del 2000; in entrambe le tornate, il KDS ottenne la propria rappresentanza.

Nel 2001 dette vita, col Partito dei Democratici Cristiani di Lituania, ad una nuova formazione politica, i Democratici Cristiani di Lituania; quest'ultima, a sua volta, confluirà nel 2008 nell'Unione della Patria - Conservatori di Lituania che, in tale occasione, assumera la denominazione di Unione della Patria - Democratici Cristiani di Lituania.

Risultati elettoraliModifica

Elezione Voti % Seggi
Parlamentari 1992[a] 66.027 3,55
1 / 141
Parlamentari 1996 42.346 3,24
1 / 141
Parlamentari 2000 61.583 4,19
1 / 141