Apri il menu principale
Uovo reale danese
Danish Jubilee Egg.jpg
Anno1903
Primo proprietarioMarija Fëdorovna
Attuale proprietario
Istituzione o individuol'uovo è scomparso dopo la Rivoluzione russa
Caratteristiche
Materialioro e smalto
Altezza27,5 cm
Sorpresa
Fabergé logo2.jpg
L'uovo contiene una cornice con supporto con i ritratti in miniatura del re e della regina di Danimarca
Materialiprobabilmente acquerello su avorio.

L'Uovo reale danese (o Uovo del giubileo danese) è un uovo imperiale Fabergé, una delle uova di Pasqua gioiello che l'ultimo Zar di Russia, Nicola II donò a sua madre, l'imperatrice vedova Marija Fëdorovna.[1]

Fu fabbricato nel 1903 a San Pietroburgo sotto la supervisione del gioielliere russo Peter Carl Fabergé della Fabergè.

L'Uovo del giubileo danese è una delle otto Uova imperiali Fabergé andate perdute e tra queste è l'unico, oltre all'Uovo in memoria di Alessandro III del 1909, del quale esiste una fotografia.[2]

DescrizioneModifica

Con i suoi 27,5 cm circa di altezza è una delle più grandi Uova Fabergé, è fatto d'oro, smalto bianco opalescente ed azzurro e probabilmente acquerello su avorio; è sormontato dal simbolo dell'antico Ordine dell'Elefante della Danimarca[3] ed è sostenuto da tre leoni araldici danesi.

(EN)

«Miniatures of the late King of Denmark and his Queen are framed as the surprise feature in the Imperial egg. The outer surface is in light blue and white enamel with ornaments in gold and precious stones. On the top are the armorial bearings of the Danish Royal Family, and it is supported by Danish heraldic lions.»

(IT)

«Miniature incorniciate del defunto re di Danimarca e della sua regina costituiscono la sorpresa nell'uovo imperiale. La superficie esterna è in smalto azzurro e bianco con ornamenti in oro e pietre preziose. Sulla parte superiore vi è lo stemma araldico della Famiglia reale danese ed è sostenuto da leoni araldici danesi.»

(H. C. Bainbridge[4], The Connoisseur Magazine, giugno 1934)

SorpresaModifica

L'uovo contiene un portaritratti con supporto che mostra i ritratti in miniatura dei genitori dell'Imperatrice vedova Marija Fëdorovna: su un lato il re Cristiano IX e sua moglie la regina Luisa sull'altro, sormontati da una corona di diamanti e dalle iniziali.[1]

Contesto storicoModifica

Nel 1903 l'imperatrice vedova Maria Feodorovna tornò in Danimarca, dove era nata come principessa Dagmar, per il quarantesimo anniversario dell'accessione al trono di suo padre;[1] l'uovo Reale Danese, quindi, commemora questo evento e allo stesso tempo la morte della regina Regina Luisa. Nicola II scrisse a sua madre a Copenaghen: "Ti sto mandando un regalo di Pasqua Fabergé. Spero che arrivi sano e salvo; si apre semplicemente dall'alto".[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c d Mieks.
  2. ^ Farnham.
  3. ^ Questo simbolo ebbe un notevole successo, tanto che fu utilizzato in molte realizzazioni Fabergè, comprese alcune uova.
  4. ^ Direttore del negozio della Fabergé a Londra.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica