Vetrofania

Vetrina di un ristorante in Finlandia

La vetrofanìa è un'etichetta adesiva che contiene un'informazione, generalmente di carattere pubblicitario, destinata all'applicazione sulla superficie di una vetrina espositiva di un locale pubblico[1] in modo tale da essere letta dall'esterno, in particolar modo dai passanti lungo il marciapiede e dagli occupanti di veicoli circolanti lungo la strada dove si affaccia il locale. Vetrofanie di piccole dimensioni sono anche utilizzate in altri ambiti, per esempio in campo automobilistico.[2]

EtimologiaModifica

Il termine vetrofania deriva dall'italianizzazione del francese vitrauphanie o vitrophanie (quest'ultimo è un nome depositato). La parola francese è a sua volta probabilmente derivata da vitraux (vetrata) e dal verbo greco ϕαν (apparire).[3]

UsiModifica

 
Vetrofania sulla vetrina di un barbiere in Arkansas.

Nella prima metà del XIX secolo, le vetrofanie erano lastre di vetro dipinte, usate in negozi ed abitazioni a scopo decorativo, con lo scopo di lasciar comunque passare parte della luce, impedendo la vista dall'esterno.[4]

Le vetrofanie possono avere dimensioni molto variabili. La dimensione è scelta in base alla grandezza della vetrina e della visibilità che il negoziante intende dare all'informazione. La manualistica di settore consiglia per esempio di non eccedere nella copertura delle superfici vetrate, che dovrebbero in genere rimanere per la maggior parte libere.[5]

Come per altre forme di pubblicità, l'esposizione al pubblico delle vetrofanie è regolamentata da appositi atti amministrativi, che possono specificare le modalità di posizionamento, i contenuti permessi o vietati e dimensioni massime delle stesse. In genere l'ente competente per questo tipo di regolamentazione è il comune.[6][7]

TipologieModifica

I tipi di adesivi per vetrine possono essere realizzati in adesivo prespaziato[8] e stampa digitale adesiva.[9]

NoteModifica

  1. ^ Vendere alla grande distribuzione. La strategia di vendita e di trade marketing, Antonio Foglio, ed. FrancoAngeli, vedi Google books
  2. ^ Regione Lombardia. Leggi 2009, a cura del Consiglio regionale della Lombardia, Google books
  3. ^ Vetrofania, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 5 gennaio 2016.
  4. ^ Esiste la parola “vetrofania” o “vetrofonia”, per intendere gli adesivi che si attaccano su un vetro nella parte interna?, su www.treccani.it. URL consultato il 6 gennaio 2016.
  5. ^ Negozi e città: criteri guida per la riqualificazione delle devanture : mostre, vetrine, tende e insegne) dei basamenti commerciali della città di Napoli, Aldo Capasso e Mario Losasso. ed. Prismi, 1999; vedi Google books
  6. ^ REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI IMPIANTI DI PUBBLICITA' O PROPAGANDA E DEGLI ALTRI MEZZI PUBBLICITARI SULLE STRADE E SULLE AREE PUBBLICHE O DI USO PUBBLICO, corpo di polizia municipale del comune di Modena, su www.comune.modena.it
  7. ^ Règlement relatif à la publicité aux enseignes et préenseignes, comune di Vence, 2011; in .pdf www.treve.fr Archiviato il 24 dicembre 2015 in Internet Archive.
  8. ^ New shops 7: made in Italy, Silvio San Pietro, Digital Manga Incorporated, 2002, vedi Google books
  9. ^ Stampa Digitale Capitolo Uno, Massimo Cremagnani, 2014, vedi Google books Archiviato il 23 dicembre 2015 in Internet Archive.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica