Victor Scialac

religioso, insegnante e traduttore libanese

Victor Scialac (in siriaco: Naṣrallāh Shalaq al-'Āqūrī; Libano, ... – Francia, ...) è stato un religioso, insegnante e traduttore libanese.

BiografiaModifica

 
Salterio latino-siriaco di Gabriel Sionita e Victor Scialac, 1625, stampato da Antoine Vitré con i caratteri di François Savary de Brèves.

Victor Scialac fu un erudito maronita del XVII secolo, famoso per il suo contributo alla pubblicazione nel 1625 a Parigi del Salterio latino-siriaco, in collaborazione con l'orientalista francese François Savary de Brèves.

Victor Scialac è stato studente del Collegio Maronita a Roma, e insieme a Gabriel Sionita (Jibrā'īl aṣ-Ṣahyūnī) è stato reclutato da François Savary de Brèves per il lavoro editoriale e di traduzione.[1] Victor Scialac ha partecipato a Roma al lavoro della stamperia editrice di Brèves, la Typographia Savariana, stampando in edizione bilingue latino-arabo un catechismo del cardinale Bellarmino nel 1613[2], così come nel 1614 un'edizione bilingue siriaco-latino del Libro dei Salmi[1][3], in quarto.[4]

Victor Scialac successivamente accompagna Brèves a Parigi, con un altro monaco Maronita Johannes Hesronita (Yūḥannā al-Ḥaṣrūnī), per pubblicare la prima parte di una Grammatica Arabica Maronitarum.[1]

Brèves tentò anche di fondare un collegio di studi orientali a Parigi, ma non ci riuscì per mancanza di fondi. Tuttavia riuscì ad ottenere pensioni regie per Sionita e Scialac, come interpreti e professori di arabo e siriaco al Collège Royal de France.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c d Eastern wisedome and learning: the study of Arabic in seventeenth-century... Gerald J. Toomer p.30ff
  2. ^ (EN) Johann Heinrich Hottinger, Jan Loop, "Victor Scialac", p.114, in Arabic and Islamic Studies in the Seventeenth Century, Oxford, Oxford University Press, 19 dicembre [2013], p. 288.
  3. ^ The Encyclopaedia of Islam: Fascicules 111–112 : Masrah Mawlid by Clifford Edmund Bosworth p.799
  4. ^ Clement, Bibliotheque Curieuse, IV, p.15-17, Horne's introdution on the Critical study of the Bible, I p. 279, Le Long, edit. Masch, p. ii, vol. I, sec. 5, pp. 122-123

BibliografiaModifica

Questa pagina incorpora testo da una pubblicazione ora di pubblico dominio:

  • (EN) James Townley, "Victor Scialac", p.380, in Illustrations of Biblical Literature: Exhibiting the History and Fate of the Sacred Writings, from the Earliest Period to the Present Century : Including Biographical Notices of Translators, and Other Eminent Biblical Scholars, Volume 3, Londra, Longman, Hurst, Rees, Orme, and Brown, 1821, p. 501.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN54950201 · ISNI (EN0000 0001 0903 1813 · LCCN (ENn81002230 · GND (DE11908497X · BNF (FRcb124035069 (data) · BAV (EN495/6260 · CERL cnp00546870 · WorldCat Identities (ENlccn-n81002230