Apri il menu principale

Viktor Kingissepp

politico e rivoluzionario estone
Viktor Kingissepp

Viktor Kingissepp (in russo: Виктор Эдуардович Кингисепп?, traslitterato: Viktor Ėduardovič Kingisepp; Salme, 24 marzo 1888[1]Tallinn, 4 maggio 1922) è stato un politico e rivoluzionario estone.

BiografiaModifica

Attivo nel movimento rivoluzionario dal 1905, operò tra Pietroburgo e Tallinn e fu tra gli organizzatori del bolscevismo in Estonia. Nel 1917 divenne vicepresidente del comitato militare-rivoluzionario estone. Dal marzo 1918 lavorò anche a Russia e venne eletto nel Comitato esecutivo centrale panrusso. A novembre dello stesso anno assunse la guida del Partito Comunista dell'Estonia. Il 3 maggio venne arrestato dalla polizia politica estone e fu giustiziato la notte stessa a Tallinn.[2]

In suo onore le autorità sovietiche rinominaromo la località russa di Jamburg, che ancora oggi si chiama Kingisepp, mentre la città di Kuressaare a Saaremaa (l'isola natale di Kingisepp) ebbe la denominazione di Kingissepa dal 1952 al 1988.

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Kingisepp Viktor Ėduardovič, in A. M. Prochorov (a cura di), Bol'šaja Sovetskaja Ėnciklopedija, vol. 12, 3ª ed., Mosca, Sovetskaja Ėnciklopedija, 1973, p. 115.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN8187804 · ISNI (EN0000 0000 2606 0037 · LCCN (ENn88070348 · GND (DE118978500 · WorldCat Identities (ENn88-070348