Villa Pignatelli di Monteleone

Villa Pignatelli di Monteleone
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCampania
Coordinate40°49′56.17″N 14°19′27.55″E / 40.83227°N 14.32432°E40.83227; 14.32432Coordinate: 40°49′56.17″N 14°19′27.55″E / 40.83227°N 14.32432°E40.83227; 14.32432
Informazioni generali
Condizioniin pericolo, urgenza di recupero e restauro

Villa Pignatelli di Monteleone è una delle ville vesuviane del Miglio d'oro; è sita in zona periferica di Napoli, nel quartiere di Barra.

La villa è un grande complesso monumentale, nonostante sia rimasto incompiuto. Fu voluta da Diego Pignatelli, duca di Monteleone, il quale, nel 1728, inaugurò i lavori di costruzione che sarebbero durati fino al 1766. All'edificazione del complesso intervennero importanti architetti-artisti: dapprima vi lavorò Ferdinando Sanfelice, mentre, in seguito, subentrò Ferdinando Fuga.

L'esterno è caratterizzato da un portale in piperno con linea spezzata e bugnato a punta di diamante. Il grande parco, conserva ancora le sue originarie dimensioni: vi sono presenti, inoltre, vari fabbricati d'epoca.

La villa, nonostante sia tra le più belle e rilevanti della città, versa in pessimo stato conservativo. Il solo elemento che risulta in ottimo stato è la chiesa di palazzo.

Nel 2011 la villa è stata utilizzata come location dal regista Matteo Garrone per le riprese del suo film Reality (nell'ampia corte interna è stata allestita la pescheria del protagonista).

BibliografiaModifica

  • Yvonne Carbonaro, Le ville di Napoli, Tascabili Economici Newton, Roma, 1999, ISBN 88-8289-179-8.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica