WIND Hellas

società di telecomunicazioni greca
WIND Hellas
Logo
Wind Hellas technical services building.jpg
StatoGrecia Grecia
Fondazione1992
Sede principaleMaroussi
GruppoLargo Ltd
Controllate
  • Tellas
  • Q-Telecom
SettoreTelecomunicazioni
Prodotti
Fatturato1,26 miliardi di (2008)
Slogan«Πολύ περισσότερα»
Sito webwww.wind.gr

WIND Hellas è una società di telecomunicazioni greca appartenente a Largo Ltd.

StoriaModifica

TelestetModifica

Stet Hellas Telecommunications S.A. fu fondata il 28 luglio 1992 come consociata della compagnia di telecomunicazioni italiana STET (poi Telecom Italia). Acquisisce una licenza ventennale per le frequenze GSM pagando l'equivalente attuale di 91.7 milioni di euro nel settembre 1992 ed inizia le attività di telefonia mobile il 29 giugno 1993 con il brand Telestet.

Stet controlla Stet Hellas attraverso Stet Mobile Holding NV, a sua volta partecipata dalla capogruppo per le attività estere Stet International S.p.A..

Per i successivi 12 mesi l'azienda crebbe, fino a raggiungere 100.000 clienti nel giugno 1995; nel 1998 Stet Hellas si quota presso Nasdaq e Euronext Amsterdam. L'anno dopo arriva a contare 1 milione di clienti. Nel 2001 è uno dei 4 operatori nazionali ad aggiudicarsi, per 147 milioni di euro, le frequenze UMTS, grazie alle quali nel 2002 consegue in Grecia tre primati: il lancio del primo servizio MMS, il primo applicativo per il mobile commerce e la prima rete 3G (e quindi i relativi servizi commerciali)[1].

TIM HellasModifica

L'8 febbraio 2004 il nome del marchio fu cambiato in TIM uniformandolo a quello usato dalla nuova holding di controllo, TIM International NV, sussidiaria olandese di Telecom Italia[2][3]. Anche il brand Telestet viene dismesso, in favore di TIM[4]. A ottobre dello stesso anno, cambia denominazione in TIM Hellas Telecommunications S.A.[5].

Il 4 aprile 2005 l'80,87% di TIM Hellas fu venduto a Troy Gac, detenuta dai fondi Apax Partners e Texas Pacific Group per 1.114,1 milioni di euro, che corrispondono ad un valore totale dell'azienda di 1.6 miliardi di € ed a 16,43 € per azione. L'operazione fu completata nel luglio 2005[6][7][8].

Nel 2006, anche Q-Telecom, il quarto operatore mobile in Grecia, viene acquisito da Apax e TPG per 360 milioni di euro e, successivamente, sarà integrato con TIM Hellas[9][10].

WIND HellasModifica

Il 5 giugno 2007 TIM Hellas viene acquistata per 3.4 miliardi di euro (di cui 500 milioni in equity) da Weather Investments di proprietà dell'imprenditore egiziano Naguib Sawiris, che controllava già Orascom e Wind Telecomunicazioni[11] e cambia nome per la seconda volta, diventando WIND Hellas.

In seguito alla fusione con Tellas (operatore telefonico greco per la linea fissa[12][13]) ed all'acquisizione di Q-Telecom, Wind Hellas è diventato la seconda compagnia di telecomunicazioni in Grecia.

La recessione economica in Grecia ha causato gravi difficoltà finanziarie a WIND Hellas. Sawiris ha venduto il patrimonio della holding (Weather Investments III) ad un gruppo di creditori, il Comitato SSN Ad Hoc. Il gruppo di obbligazionisti ha istituito una nuova holding (Largo Ltd) che ha preso il pieno controllo di WIND Hellas nel dicembre 2010 e ha nominato un nuovo Consiglio di Amministrazione[14][15].

PrefissiModifica

I numeri telefonici forniti da Wind Hellas oggi cominciano con il prefisso 693 e sono composti da dieci cifre; tuttavia la presenza della number portability fa sì che ci siano dei numeri Wind Hellas con altri prefissi e numeri con prefisso 693 che appartengono ad altri operatori. Dalla fusione tra Wind Hellas e Q-Telecom nel maggio 2007, Wind Hellas sottoscrive anche numeri con prefisso 699.

LoghiModifica

         
1992-1999 1999-2004 2004-2007 2007-2015 2015-2017 2017-oggi


FontiModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Telefonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di telefonia