Werner Perathoner

sciatore alpino italiano
Werner Perathoner
Nazionalità Italia Italia
Altezza 179 cm
Peso 83 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Discesa libera, supergigante
Squadra Carabinieri
Termine carriera 1999
 

Werner Perathoner (Bressanone, 21 settembre 1967) è un ex sciatore alpino italiano.

BiografiaModifica

Specialista delle prove veloci originario di Selva di Val Gardena e fratello di Ulrich, a sua volta sciatore alpino[1], in Coppa del Mondo Perathoner ottenne il primo podio, nonché primo risultato di rilievo, il 23 gennaio 1988 nella discesa libera di Leukerbad classificandosi al 3º posto. Esordì ai Campionati mondiali in occasione della rassegna iridata di Morioka 1993 (31º nella discesa libera) e ai Giochi olimpici invernali a Lillehammer 1994 (5º nel supergigante). Il 10 marzo 1995 a Kvitfjell vinse la sua prima gara di Coppa del Mondo, un supergigante; al termine della stagione risultò al 3º posto nella classifica finale di quella specialità.

Nel 1996, il 5 febbraio a Garmisch-Partenkirchen, colse il suo secondo e ultimo successo in Coppa del Mondo, sempre in supergigante; ai Mondiali della Sierra Nevada fu 7º nella discesa libera e 19º nel supergigante, mentre l'anno dopo, nella rassegna iridata di Sestriere (l'ultima cui prese parte), si classificò 13º nel supergigante. Ai XVIII Giochi olimpici invernali di Nagano 1998, sua ultima presenza olimpica, fu 16º nella discesa libera e 15º nel supergigante; il 7 marzo dello stesso anno salì per l'ultima volta sul podio in Coppa del Mondo, a Kvitfjell in discesa libera (2º). Si congedò dalle competizioni all'inizio della stagione 1999-2000 e la sua ultima gara fu la discesa libera di Coppa del Mondo disputata in Val Gardena il 18 dicembre 1999, che chiuse al 23º posto.

Bilancio della carrieraModifica

Specialista delle prove veloci, contribuì a far emergere lo sci alpino italiano (tradizionalmente più competitivo nelle specialità tecniche) anche nelle gare di discesa libera e supergigante. La squadra italiana di velocità, soprannominata "Italjet"[2], di cui egli fece parte, riuscì negli anni 1990 a esprimersi agli alti livelli delle ben più quotate selezioni austriaca e svizzera.

PalmarèsModifica

Coppa del MondoModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 15º nel 1995
  • 11 podi:
    • 2 vittorie
    • 4 secondi posti
    • 5 terzi posti

Coppa del Mondo - vittorieModifica

Data Località Paese Specialità
10 marzo 1995 Kvitfjell   Norvegia SG
5 febbraio 1996 Garmisch-Partenkirchen   Germania SG

Legenda:
SG = supergigante

Campionati italianiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Career information, su fis-ski.com, Federazione Internazionale Sci. URL consultato il 5 agosto 2021.
  2. ^ Fabio Poncemi, Dalla Valanga Azzurra all'Italjet degli anni '90, che incontro tra Gros, De Chiesa, Ghedina e Runggaldier, su neveitalia.it, 23 aprile 2020. URL consultato il 5 agosto 2021.
  3. ^ L’albo d’oro dei Campionati Italiani Assoluti di discesa maschile, su fisi.org, Federazione Italiana Sport Invernali, 27 marzo 2021. URL consultato il 5 agosto 2021.
    L’albo d’oro dei Campionati Italiani Assoluti di supergigante maschile, su fisi.org, Federazione Italiana Sport Invernali, 28 marzo 2021. URL consultato il 5 agosto 2021.
    L’albo d’oro del gigante maschile dei Campionati Italiani Assoluti, su fisi.org, Federazione Italiana Sport Invernali, 24 marzo 2018. URL consultato il 5 agosto 2021.
    L’albo d’oro dei Campionati Italiani Assoluti di slalom maschile, su fisi.org, Federazione Italiana Sport Invernali, 23 marzo 2021. URL consultato il 5 agosto 2021.
    L’albo d’oro dei Campionati Italiani Assoluti di combinata maschile, su fisi.org, Federazione Italiana Sport Invernali, 28 marzo 2021. URL consultato il 5 agosto 2021.

Collegamenti esterniModifica