Apri il menu principale

Xenacanthus

genere di animale della famiglia Xenacanthidae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Xenacanthus
Xenacanthus sessilis.jpg
Impronta di testa e corpo di uno Xenacanthus sessilis
al Museum für Naturkunde di Berlino
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Gnathostomata
Classe Chondrichthyes
Sottoclasse Elasmobranchii
Ordine Xenacanthida
Famiglia Xenacanthidae
Genere Xenacanthus
Sinonimi

Pleuracanthus

Il genere di squali preistorici Xenacanthus è estinto. Appartiene alla famiglia Xenacanthidae ed all'ordine Xenacanthida. Sembra che siano vissuti nel periodo compreso tra l'inizio del Devoniano e la fine del Triassico, 202 milioni di anni fa. Queste specie di acqua dolce avevano una lunga spina sulla parte posteriore della testa. I resti fossilizzati che ci sono pervenuti consistono soprattutto di denti e delle succitate spine.

Indice

AspettoModifica

 
Ricostruzione di uno X. decheni

Lo Xenacanthus aveva una serie di caratteristiche che lo distinguevano dagli squali moderni. La pinna dorsale era a forma di fiocco, copriva tutta la schiena e si intrecciava attorno alla coda, dove si univa alla pinna anale. Questa morfologia è tipica dell'attuale anguilla, e probabilmente le nuotate di questi due pesci si assomigliavano. Si distingueva per una lunga spina che si dipartiva dal retro della testa, e che dà il nome al genere[1].

AlimentazioneModifica

I denti avevano una strana forma a V, quindi con tutta probabilità gli Xenacanthus si nutrivano di crostacei e pesci preistorici dotati di scaglie molto robuste[1].

TassonomiaModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Palmer, D. (a cura di), The Marshall Illustrated Encyclopedia of Dinosaurs and Prehistoric Animals, London, Marshall Editions, 1999, p. 27, ISBN 1-84028-152-9.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci