Zaccaria Cometti

calciatore e allenatore di calcio italiano
Zaccaria Cometti
Zaccaria Cometti - Atalanta BC.JPG
Cometti all'Atalanta.
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex portiere)
Ritirato 1972 - giocatore
1992 - allenatore
Carriera
Giovanili
19??-1956non conosciuta US Fiorita
1956-1957Atalanta
Squadre di club1
1957-1970Atalanta178 (-?)
1970-1972Trento76 (-?)
Carriera da allenatore
1975-1977AtalantaGiovanili
1977-1990AtalantaVice
1990-1992AtalantaPortieri
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Zaccaria Cometti (Romano di Lombardia, 7 gennaio 1937Romano di Lombardia, 2 aprile 2020[1]) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano, di ruolo portiere.

CarrieraModifica

Cresciuto nel vivaio dell'Atalanta, nel quale fu seguito da Carlo Ceresoli, ex portiere nerazzurro e della Nazionale, esordì in prima squadra a 19 anni.

La sua carriera si svolse quasi unicamente a Bergamo, sua città d'origine, dove ebbe modo di disputare ben 178 partite con la maglia degli orobici, tutte in Serie A.

Si contraddistinse per il suo stile senza fronzoli e poco spettacolare ma molto redditizio, alternandosi sovente tra i pali con il compagno Pier Luigi Pizzaballa.

Il 2 giugno 1963, vinse la Coppa Italia con la squadra bergamasca, anche se durante quella partita non venne utilizzato.

Dopo una breve esperienza al Trento, società con la quale terminò la carriera di giocatore, cominciò a svolgere l'attività di allenatore nel settore giovanile atalantino, per poi diventare allenatore in seconda e infine preparatore dei portieri, sempre per la stessa società.

È deceduto nella sua casa di Romano in Lombardia all'età di 83 anni, a causa di alcune complicazioni dovute al COVID-19[2].

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica
Atalanta: 1958-1959
Atalanta: 1962-1963

BibliografiaModifica

  • Elio Corbani, Pietro Serina, Cent'anni di Atalanta, vol. 2, Bergamo, SESAAB, 2007, ISBN 978-88-903088-0-2.

NoteModifica

  1. ^ L’Atalanta piange Zaccaria Cometti, uno degli eroi della Coppa Italia 1963, su bergamonews.it, 2 aprile 2020.
  2. ^ Coronavirus: è morto Zaccaria Cometti, storico portiere dell'Atalanta, su ilgiorno.it, 2 aprile 2020. URL consultato il 3 aprile 2020.

Collegamenti esterniModifica

  • Dario Marchetti (a cura di), Zaccaria Cometti, su Enciclopediadelcalcio.it, 2011.