Apri il menu principale

52nd Street (album)

album di Billy Joel del 1978
52nd Street
ArtistaBilly Joel
Tipo albumStudio
Pubblicazione12 ottobre 1978[1]
pubblicato negli Stati Uniti
Durata40:11
Dischi1
Tracce9
GenerePop[2]
Rock[2]
EtichettaColumbia Records (FC 35609)
ProduttorePhil Ramone
RegistrazioneNew York al A&R Recording, Inc.
FormatiLP / CD
Certificazioni
Dischi d'oroStati Uniti Stati Uniti (1)[3]
(vendite: 500 000)
Dischi di platinoStati Uniti Stati Uniti (7)[4]
(vendite: 7 000 000)
Billy Joel - cronologia
Album precedente
(1977)
Album successivo
(1980)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 4/5 stelle[5]
Robert Christgau B-[6]
Sputnikmusic 4.0 (Excellent)[7]
Dizionario del Pop-Rock 3/5 stelle[8]
24.000 dischi 3/5 stelle[9]

52nd Street è un album di Billy Joel del 1978.

È stato il primo album musicale su Compact disc ad essere immesso sul mercato, il 1º ottobre 1982 in Giappone, precedendo di qualche mese The Visitors degli ABBA, che fu invece il primo album registrato su tale formato.[10]

Il DiscoModifica

È stato il primo disco di Billy Joel a raggiungere la testa della Billboard Album Chart per otto settimane risultando il più venduto dell'anno e vincitore di due Grammy.
In altri paesi raggiunge la prima posizione in Canada ed Australia per cinque settimane ed in Nuova Zelanda per due settimane, la seconda posizione in Francia, la quarta in Austria, la quinta in Norvegia, la nona in Giappone e la decima nel Regno Unito.

Tre canzoni dell'album hanno raggiunto le prime trenta posizioni nella classifica americana, My Life al terzo posto, Big Shot al quattordicesimo e Honesty al ventiquattresimo.[11]

L'album ha ottenuto un buon riscontro anche dalla critica vincendo il Grammy Award all'album dell'anno ed il Grammy Award for Best Male Pop Vocal Performance nel 1980.[12]
Nel 2003 la rivista Rolling Stone lo inserisce al 352 posto nella classifica dei migliori 500 album della storia.[13]

TracceModifica

LPModifica

Lato A (AL 35609)

Testi e musiche di Billy Joel.

  1. Big Shot – 4:01
  2. Honesty – 3:50
  3. My Life – 4:43
  4. Zanzibar – 5:10
Lato B (BL 35609)

Testi e musiche di Billy Joel.

  1. Stiletto – 4:39
  2. Rosalinda's Eyes – 4:40
  3. Half a Mile Away – 4:06
  4. Until the Night – 6:35
  5. 52nd Street – 2:27

MusicistiModifica

Altri musicisti
  • Freddie Hubbard - tromba (brano: Zanzibar)
  • Mike Mainieri - vibrafono, marimba (brani: Zanzibar e Rosalinda's Eyes)
  • David Spinozza - chitarra acustica (brano: Honesty)
  • Donnie Dacus - cori (brano: My Life)
  • Peter Cetera - cori (brano: My Life)
  • David Friedman - campane tubolari, percussioni (brano: Until the Night)
  • Ralph MacDonald - percussioni (brani: Rosalinda's Eyes e Half a Mile Away)
  • Eric Gale - chitarra elettrica (brano: Half a Mile Away)
  • Frank Floyd - cori (brano: Half a Mile Away)
  • Babi Floyd - cori (brano: Half a Mile Away)
  • Zack Sanders - cori (brano: Half a Mile Away)
  • Milt Grayson - cori (brano: Half a Mile Away)
  • Ray Simpson - cori (brano: Half a Mile Away)
  • George Marge - flauto dolce (brano: Rosalinda's Eyes)
  • Hugh McCracken - chitarra con corde nylon (brani: Until the Night e Rosalinda's Eyes)
  • Robert Freedman - orchestrazione (strumenti a fiato e strumenti a corda) (brani: Until the Night e Honesty)
  • Dave Grusin - orchestrazione strumenti a fiato (brano: Half a Mile Away)
  • David Nadien - concertmaster
Note aggiuntive
  • Phil Ramone - produttore (in associazione con Home Run)
  • Kathy Kurs e Carol Peters - produttori associati
  • Registrazioni (e mixaggio) effettuate al A&R Recording, Inc. di New York, New York
  • Remixaggio di Jim Boyer e Phil Ramone
  • Mastering effettuato al Sterling Sound di New York da Ted Jensen
  • Jim Houghton - fotografia copertina album
  • John Berg - design copertina album[14]

ClassificaModifica

Album

Anno Classifica Posizione
raggiunta
1978 Billboard 200   1[15]
1978 Official Albums Chart   10[16]

Singoli

Anno Titolo del brano Classifica Posizione
raggiunta
1979 My Life Billboard Hot 100   3[17]
1979 Big Shot Billboard Hot 100   14[18]
1979 Honesty Billboard Hot 100   24[19]
1978 My Life Adult Contemporary   2[20]
1979 Honesty Adult Contemporary   9[21]
1978 My Life Official Singles Chart   12[22]
1979 Until the Night Official Singles Chart   50[23]

NoteModifica

  1. ^ 52nd Street - Billy Joel Official Site, su billyjoel.com. URL consultato il 31 agosto 2019.
  2. ^ a b (EN) 52nd Street, su AllMusic, All Media Network.
  3. ^ https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&se=Billy+Joel#search_section
  4. ^ https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&se=Billy+Joel#search_section
  5. ^ (EN) 52nd Street, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 31 agosto 2019.  
  6. ^ (EN) Robert Christgau: CG: Billy Joel, su robertchristgau.com.
  7. ^ (EN) Billy Joel - 52nd Street, su sputnikmusic.com.
  8. ^ Enzo Gentile e Alberto Tonti, Dizionario del Pop-Rock, Baldini & Castoldi, 1999, p. 526.
  9. ^ Riccardo Bertoncelli e Chris Thellung, 24.000 dischi, Zelig, 2005, p. 501.
  10. ^ (EN) Remy Melina, Fun Fact: 'Born in the USA' was 1st CD Made in the US, su Live Science, 3 giugno 2011. URL consultato il 20 maggio 2015.
  11. ^ 52nd Street Billboard Singles Billboard.com
  12. ^ Past Winners Search Grammy.com
  13. ^ 500 greatest albums of all time Archiviato il 23 maggio 2012 in Internet Archive. Rollingstone.com
  14. ^ Note di copertina di 52nd Street, Billy Joel, Columbia Records, FC 35609, 1978.
  15. ^ Billy Joel 52nd Street Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 31 agosto 2019.
  16. ^ 52nd Street - Full Official Chart History, su officialcharts.com. URL consultato il 31 agosto 2019.
  17. ^ Billy Joel My Life Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 31 agosto 2019.
  18. ^ Billy Joel Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 31 agosto 2019.
  19. ^ Billy Joel Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 31 agosto 2019.
  20. ^ Billy Joel Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 31 agosto 2019.
  21. ^ Billy Joel Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 31 agosto 2019.
  22. ^ My Life - Full Official Chart History, su officialcharts.com. URL consultato il 31 agosto 2019.
  23. ^ Until the Night - Full Official Chart History, su officialcharts.com. URL consultato il 31 agosto 2019.

Collegamenti esterniModifica