Abilene (Kansas)

comune statunitense del Kansas

Abilene è una città ed è il capoluogo della contea di Dickinson, Kansas, Stati Uniti.[1] Al censimento del 2010, la popolazione della città era di 6 844 abitanti.[2] Il Dwight D. Eisenhower Presidential Library and Museum è situato ad Abilene.

Abilene
city
(EN) City of Abilene
Abilene – Veduta
Abilene – Veduta
Veduta aerea di Abilene (2013)
Localizzazione
StatoBandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Kansas
ConteaDickinson
Territorio
Coordinate38°55′11″N 97°13′02″W / 38.919722°N 97.217222°W38.919722; -97.217222 (Abilene)
Altitudine352 m s.l.m.
Superficie12,12 km²
Abitanti6 844 (2010)
Densità564,69 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale67410
Prefisso785
Fuso orarioUTC-6
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Abilene
Abilene
Abilene – Mappa
Abilene – Mappa
Sito istituzionale

Geografia fisica modifica

Secondo lo United States Census Bureau, ha un'area totale di 4,68 mi² (12,12 km²).

Storia modifica

XIX secolo modifica

Per millenni, la terra ora conosciuta come Kansas era abitata da nativi americani. Nel 1803, la maggior parte del Kansas moderno fu assicurato dagli Stati Uniti come parte dell'Acquisto della Louisiana. Nel 1854 fu organizzato il Territorio del Kansas, poi nel 1861 il Kansas divenne il 34º stato degli Stati Uniti.

Nel 1857 fu fondata la contea di Dickinson. Nello stesso anno Abilene divenne una fermata della diligenza, istituita da Timothy Hersey con il nome di Mud Creek. Fu solo nel 1860 che prese il nome di Abilene, da un passaggio della Bibbia (Luca 3:1), che significa "città delle pianure".[3]

Nel 1867, la Kansas Pacific Railway (Union Pacific Railroad) si spinse verso ovest attraverso Abilene. Nello stesso anno, Joseph G. McCoy acquistò 250 acri di terra a nord e a est di Abilene, sui quali costruì un hotel, il Drover's Cottage, i recinti attrezzati per 2 000 capi di bestiame e una stalla per i loro cavalli. La Kansas Pacific costruì un ramo della linea ad Abilene che permise di caricare il bestiame sui vagoni per inviarli alle loro destinazioni. Le prime venti cariche partirono il 5 settembre 1867, in rotta verso Chicago, nell'Illinois, dove McCoy aveva familiarità con il mercato.[4] La città crebbe rapidamente e divenne la prima "cow town" dell'ovest.[5]

McCoy incoraggiò gli allevatori del Texas a condurre le loro mandrie nei suoi recinti. Dal 1867 al 1871, la pista Chisholm terminò ad Abilene, portando molti viaggiatori e facendo di Abilene una delle città più selvagge dell'ovest.[6][7] I recinti spedivano 35 000 capi nel 1867 e sono diventati i più grandi recinti a ovest di Kansas City, Kansas. Nel 1871, oltre 5 000 cowboys radunarono dalle 600 000 alle 700 000 mucche ad Abilene ed altri nodi ferroviari del Kansas.[3][8][9] Un'altra fonte riporta che 440 200 capi di bestiame furono spediti da Abilene dal 1867 al 1871.[10] Quando le ferrovie furono costruite più a sud, la fine della pista Chisholm si spostò lentamente verso sud in direzione di Caldwell, mentre i proprietari di fattorie del Kansas spostarono la pista verso ovest e oltre Ellsworth.

Il maresciallo della città Tom "Bear River" Smith inizialmente riuscì a controllare Abilene, spesso usando solo le sue mani nude. È sopravvissuto a due tentativi di omicidio durante il suo mandato. Tuttavia, fu assassinato e decapitato il 2 novembre 1870. Smith ferì uno dei suoi due assalitori durante la sparatoria che precedette la sua morte, ed entrambi i sospettati ricevettero la prigione a vita per il reato.[5] Fu sostituito da Wild Bill Hickok nell'aprile del 1871[3], ma il suo incarico ebbe breve durata. Mentre il maresciallo era accorso per una rissa, il giocatore d'azzardo Phil Coe sparò due colpi a Hickok, che rispose al fuoco, uccidendo Coe. Ma Hickok sparò accidentalmente al suo amico e vice, Mike Williams,[11] che stava venendo in suo aiuto. Hickok perse il lavoro due mesi dopo, a dicembre.

Nel 1880 Conrad Lebold costruì la Lebold Mansion. Lebold fu uno dei primi urbanisti e banchieri dal 1869 al 1889. La buca di Hersey è ancora visibile in cantina. La casa è ora una residenza privata.[12] Un cartello all'esterno attribuisce il nome della città che viene data aprendo una Bibbia e usando il nome del primo posto indicato.

Nel 1887, la Atchison, Topeka and Santa Fe Railway costruì un ramo da Neva (3 miglia - 4,8 km a ovest di Strong City) attraverso Abilene fino a Superior, Nebraska. Nel 1996, la Atchison, Topeka and Santa Fe Railway si fuse con la Burlington Northern Railroad e rinominarono l'attuale BNSF Railway. La maggior parte dei locali si riferisce ancora a questa ferrovia come la "Santa Fe".

Nel 1890, il dott. A.B. Seelye fondò la A.B. Seelye Medical Company. Seelye sviluppò oltre 100 prodotti per l'azienda, tra cui "Wasa-Tusa",[13] un nome indiano che significa guarire.

XX secolo modifica

Abilene divenne la casa di Dwight D. Eisenhower quando la sua famiglia si trasferì ad Abilene da Denison, Texas nel 1892. Eisenhower frequentò la scuola elementare attraverso la scuola superiore ad Abilene, diplomandosi nel 1909. Il Dwight D. Eisenhower Presidential Library and Museum è il sito di sepoltura del presidente Eisenhower, sua moglie, Mamie, e il loro primogenito, Doud Dwight.[14]

Società modifica

Evoluzione demografica modifica

Secondo il censimento[15] del 2010, la popolazione era di 6 844 abitanti.

Etnie e minoranze straniere modifica

Secondo il censimento del 2010, la composizione etnica della città era formata dal 94,9% di bianchi, lo 0,9% di afroamericani, lo 0,4% di nativi americani, lo 0,2% di asiatici, lo 0,0% di oceanici, l'1,1% di altre razze, e il 2,4% di due o più etnie. Ispanici o latinos di qualunque razza erano il 4,7% della popolazione.

Note modifica

  1. ^ Find a County, su naco.org, National Association of Counties. URL consultato il 9 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 10 maggio 2015).
  2. ^ 2010 City Population and Housing Occupancy Status, su factfinder2.census.gov, U.S. Census Bureau. URL consultato il 9 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 21 luglio 2011).
  3. ^ a b c Dale H. Hoiberg (a cura di), Abilene, in Encyclopædia Britannica, I: A-ak Bayes, 15th, Chicago, Illinois, Encyclopædia Britannica Inc., 2010, pp. 32, ISBN 978-1-59339-837-8.
  4. ^ Jessica Smith, Morality and Money: A Look at how the Respectable Community Battled the Sporting Community over Prostitution in Kansas Cowtowns, 1867-1885 (PDF), su krex.k-state.edu, Kansas State University, 2013.
  5. ^ a b Joseph G. Rosa, They Called Him Wild Bill, University of Oklahoma Press, 1979, pp. 172-206, ISBN 978-0-8061-1538-2. URL consultato il 9 ottobre 2018.
  6. ^ Chisholm Trail, su digital.library.okstate.edu (archiviato dall'url originale il 19 novembre 2012). at the Oklahoma Historical Society's Encyclopedia of Oklahoma History and Culture.
  7. ^ Route of the Chisholm cattle trail in Kansas; Kansas Historical Society, 1960s.
  8. ^ Wayne Gard, The Chisholm Trail, Norman, OK, University of Oklahoma Press, 1969 [1954], pp. 155-156, LCCN 54-6204.
  9. ^ Paul Robert Walker, Trail of the Wild West, a cura di Kevin Mulroy, Kingsport, TN, National Geographic Society, 1997, pp. 124–125, ISBN 978-0-7922-7021-8.
  10. ^ Kansas Pacific Railway Company. Guide Map of the Best and Shortest Cattle Trail to the Kansas Pacific Railway; Kansas Pacific Railway Company; 1875.
  11. ^ Officer Down Memorial Page (ODMP), su odmp.org, 3 luglio 2017. URL consultato il 9 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2017).
  12. ^ Lebold Mansion, Abilene, su kansassampler.org, Kansas Sampler Foundation. URL consultato il 9 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 21 luglio 2011).
  13. ^ The historic Seelye Mansion, Abilene, Kansas, su seelyemansion.org. URL consultato il 9 ottobre 2018.
  14. ^ Flint Hills of Kansas Shopping, Dining, & Accommodations, su kansasflinthills.travel, 8 marzo 2016. URL consultato il 9 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2016).
  15. ^ American FactFinder, su factfinder2.census.gov, United States Census Bureau. URL consultato il 9 ottobre 2018.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN263677991 · LCCN (ENn81019656 · BNF (FRcb12005115z (data) · J9U (ENHE987007550555705171 · WorldCat Identities (ENlccn-n81019656
  Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che parlano degli Stati Uniti d'America