Apri il menu principale

Air National Guard

Air National Guard
US-AirNationalGuard-2007Emblem.svg
Distintivo dell'Air National Guard
Descrizione generale
Attiva
NazioneStati Uniti Stati Uniti d'America
Servizio18 settembre 1947 - oggi[1]
TipoAeronautica militare
RuoloRiserva militare
Dimensione107.100 riservisti, 15.252 militari attivi (dati 2019)[2][1]
Quartier generaleWashington[1]
Battaglie/guerreGuerra di Corea
Guerra del Vietnam
Operazione Urgent Fury
Guerra fredda
Guerra in Afghanistan
Guerra del Golfo
Guerra del Kosovo
Operazione Enduring Freedom
Guerra d'Iraq
Sito internethttp://www.ang.af.mil
Parte di
Comandanti
Comandante attualeTenente generale L. Scott Rice (2018)[1]
Simboli
coccardaRoundel of the USAF.svg
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

L'Air National Guard (abbreviato ANG), è la componente aerea della National Guard of the United States composta da riservisti.

Istituita col National Defense Act of 1947, è parte integrante della Guardia Nazionale ed è suddivisa in unità distribuite su tutto il territorio statunitense; le unità operano sotto l'autorità del governo dello Stato in cui sono situate.

È formata da ognuno dei 50 stati che compongono gli Stati Uniti d'America, dal commonwealth di Porto Rico, dai territori di Guam, delle Isole Vergini e dal Distretto di Columbia, e la disciplina generale riguardo l'organizzazione è contenuta nel Title 10 e Title 32 dello United States Code.

Piloti, navigatori e altro personale tecnico specializzato, viene chiamato in servizio per periodi più lunghi rispetto ai tradizionali "un weekend al mese, due settimane l'anno".

CompitiModifica

Le unità della ANG possono essere mobilitate per il servizio attivo, durante il tempo di guerra o di emergenza nazionale dichiarato dal Congresso, dal Presidente o dal Segretario della Difesa per integrare l'US Air Force.

L'ANG può essere chiamata in causa in caso di disastri naturali o emergenze interne, oltre che in quei casi in cui il governatore dello Stato sotto cui è posta decida il suo intervento.

Aeromobili in usoModifica

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2019)[2][1]
Note Immagine
Aerei da combattimento
Lockheed Martin-Boeing F-22 Raptor   Stati Uniti superiorità aerea F-22A 20[2][1]
McDonnell Douglas F-15 Eagle   Stati Uniti caccia da superiorità aerea
conversione operativa
F-15C
F-15D
123[2][1]
14[2][1]
Lockheed Martin F-16 Fighting Falcon   Stati Uniti cacciabombardiere multiruolo
conversione operativa
F-16C
F-16D
288[2][1]
45[2][1]
Fairchild A-10 Thunderbolt II   Stati Uniti aereo d'attacco al suolo
COIN
A-10C 85[2][1]
Aerei per impieghi speciali
Lockheed EC-130H Compass Call   Stati Uniti aereo da trasporto tattico EC-130J Commando Solo 7[1]
Northrop Grumman E-8 Joint STARS   Stati Uniti aereo da ricognizione e sorveglianza
aereo da addestramento
E-8C
TE-8A
16[1]
1[1]
L'unico TE-8A è utilizzato per l'addestramento degli equipaggi.[1]
Lockheed HC-130 Combat King   Stati Uniti SAR HC-130J Combat King
HC-130N Combat King
HC-130P Combat King II
5[1]
6[1]
3[1]
Lockheed MC-130 Combat Talon II   Stati Uniti aereo da trasporto e rifornimento per operazioni speciali MC-130P Combat Shadow 1[1]
Lockheed WC-130 Hercules   Stati Uniti aereo da ricognizione meteorologica WC-130H 5[1]
Fairchild RC-26 Metroliner   Stati Uniti aereo da ricognizione RC-26B 11[1]
Boeing C-32   Stati Uniti aereo da ricognizione C-32B 2[1]
Aerei per rifornimento in volo
Boeing KC-135 Stratotanker   Stati Uniti Rifornimento in volo KC-135R
KC-135T
147[2][1]
24[2][1]
Aerei da trasporto
Boeing C-17 Globemaster III   Stati Uniti aereo da trasporto strategico C-17A 50[2][1]
Lockheed C-130 Hercules   Stati Uniti aereo da trasporto tattico C-130H 127[2][3][1] I 176 C-130H in servizio al giugno 2019 (127 gestiti dalla Air Force Reserve Command e 48 dall'Air National Guard saranno sottoposti ad un programma per l'aggiornamento dell'avionica.[2][3]
Lockheed C-130J Hercules II   Stati Uniti Aereo da trasporto C-130J 16[2][1]
Lockheed C-130 Hercules   Stati Uniti aereo da trasporto artico LC-130H 10[1]
Boeing C-40 Clipper   Stati Uniti aereo da trasporto C-40C 2[1]
Elicotteri
Sikorsky UH-60 Black Hawk   Stati Uniti Ricerca e soccorso HH-60G 17[1]
Aeromobili a pilotaggio remoto - UAV
General Atomics MQ-1 Predator   Stati Uniti UAV MQ-1B 9[2][1]
General Atomics MQ-9 Reaper   Stati Uniti UCAV MQ-9A 29[2][1]

OrganizzazioneModifica

Attualmente, al maggio 2017, L'ANG controlla[4]:

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af (EN) Usaf Almanac 2019 (PDF), su airforcemag.com, p. 56. URL consultato il 6 giugno 2019.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p "US Air Force: uno sguardo ai numeri" - "Aeronautica & Difesa" N. 395 - 09/2019 pp. 42-47
  3. ^ a b "USAF TO UPGRADE 176 GUARD AND RESERVE C-130H AIRLIFTERS", su janes.com, 5 giugno 2019, URL consultato il 6 giugno 2019.
  4. ^ Air Force Almanac 2017, su secure.afa.org.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN137215698 · ISNI (EN0000 0000 9339 2832 · LCCN (ENn81057620 · GND (DE115933-1 · WorldCat Identities (ENn81-057620