Alan Parker

regista, sceneggiatore e produttore cinematografico britannico

Sir Alan William Parker (Islington, 14 febbraio 1944Londra, 31 luglio 2020[1]) è stato un regista, sceneggiatore, produttore cinematografico, scrittore e attore britannico.

Alan Parker nel 2008

BiografiaModifica

Entra nel mondo del cinema inizialmente come creatore di spot e filmati commerciali per conto di varie agenzie. Successivamente diventa produttore egli stesso. Con questa attività si aggiudica numerosi premi e riconoscimenti di settore. Di questo periodo è la serie di spot realizzati per la Cinzano, con protagonisti Joan Collins e Leonard Rossiter.

Il film che gli diede grande notorietà è Fuga di mezzanotte (Midnight Express), del 1978, che prende spunto dalla vicenda reale di un giovane cittadino americano, Billy Hayes, arrestato per possesso di droga in Turchia e che, nonostante le lunghe vicende giudiziarie, riesce a tornare in patria solo grazie ad un'evasione. Una parte considerevole della sua produzione cinematografica ha come argomento la musica o vi è in qualche modo correlata. Appartengono a questo filone dei classici del genere, come Piccoli gangsters, Saranno famosi, Pink Floyd The Wall, The Commitments ed Evita.

Oltre ai numerosi premi e riconoscimenti conquistati in campo cinematografico, Alan Parker è stato nominato commendatore dell'Impero britannico nel 1995 e baronetto nel 2002 dalla regina Elisabetta II. È morto il 31 luglio 2020, a 76 anni, dopo una lunga malattia.[2]

FilmografiaModifica

RegistaModifica

SceneggiatoreModifica

Premi e riconoscimentiModifica

Premio Oscar
Golden Globe
Festival di Berlino
Premio BAFTA
Festival di Cannes
Tokyo Film Festival

OnorificenzeModifica

  Commendatore dell'Ordine dell'Impero britannico
— 2001
  Knight Bachelor
«Per i servizi alle imprese, alla beneficenza e alla filantropia nel Regno Unito»
— 31 dicembre 2013

NoteModifica

  1. ^ Morto il regista Alan Parker, su la Repubblica, 31 luglio 2020. URL consultato il 31 luglio 2020.
  2. ^ (EN) Film director Sir Alan Parker dies aged 76, in BBC News, 31 luglio 2020. URL consultato il 31 luglio 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN295316985 · ISNI (EN0000 0001 1881 1520 · LCCN (ENn77016167 · GND (DE11926546X · BNF (FRcb12106488d (data) · BNE (ESXX911139 (data) · NLA (EN35807601 · NDL (ENJA00452138 · WorldCat Identities (ENlccn-no2017034370