Albert Sarraut

politico francese
Albert Sarraut
Sarraut 1914.jpg
Albert Sarraut nel 1914

Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica francese
Durata mandato 26 ottobre 1933 –
26 novembre 1933
Presidente Albert Lebrun
Predecessore Édouard Daladier
Successore Camille Chautemps

Durata mandato 24 gennaio 1936 –
4 giugno 1936
Presidente Albert Lebrun
Predecessore Pierre Laval
Successore Léon Blum

Dati generali
Partito politico Partito Radicale e Partito Repubblicano, Radicale e Radical-Socialista
Firma Firma di Albert Sarraut

Albert Sarraut (Bordeaux, 28 luglio 1872Parigi, 26 novembre 1962) è stato un politico francese.

Si era laureato in diritto ed era stato eletto deputato dell'Aude nelle schiere del Partito Repubblicano, Radicale e Radical-Socialista dal 1902 al 1924, mentre dal 1926 al 1945 è eletto senatore.

La carriera politica è stata rapida in quanto nel periodo 1914-1915 è Ministro dell'Istruzione Pubblica e delle Belle Arti nel II Governo René Viviani.

Negli anni successivi si succedono i ministeri:

È stato il Primo Ministro della Francia per due volte: la prima dal 26 ottobre al 26 novembre 1933, in cui era anche Ministro della Marina, e la seconda dal 24 gennaio al 4 giugno 1936, in cui era anche Ministro dell'Interno.

Si ritirò dalla politica dopo che Philippe Pétain con la Repubblica di Vichy aveva dissolto l'Assemblea Nazionale nel luglio 1940. Prese il controllo del giornale appartenente alla famiglia, La Depeche de Toulouse, dopo che l'editore, il fratello Maurice, era stato assassinato dalla Milizia nel 1943.

PubblicazioniModifica

  • La Mise en valeur des colonies françaises, Payot, Parigi, 1923,
  • Indochine, « Images du monde », Firmin Didot, Parigi, 1930.
  • Grandeur et servitude coloniales, Éditions du Sagittaire, Parigi, 1931.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN17329128 · ISNI (EN0000 0001 2122 4546 · LCCN (ENn90639971 · GND (DE11946036X · BNF (FRcb125108461 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n90639971