Apri il menu principale

Altezza Reale (romanzo)

romanzo scritto da Thomas Mann
Altezza Reale
Titolo originaleKönigliche Hoheit
-8- Königliche Hohheit.JPG
Copertina del romanzo nell'edizione tedesca del 1909
AutoreThomas Mann
1ª ed. originale1909
Genereromanzo
Lingua originaletedesco

Altezza Reale (Königliche Hoheit) è un romanzo dello scrittore tedesco Thomas Mann, pubblicato per la prima volta nel 1909.

Mann descrisse Altezza Reale come una "fiaba razionale" oppure come una "commedia in forma di romanzo"

Questa opera, come tutte le principali di Thomas Mann, è pervasa dalla descrizione della peculiare decadenza, creatrice di nuovi valori e di nuovi sistemi politico-sociali che ha caratterizzato il mondo occidentale di fine Ottocento. Questa decadenza ambivalente, da un lato minerà gli usi e i costumi tradizionali non solo dell'aristocrazia ma anche della borghesia, dall'altro consentirà il rifiorire di arti, letteratura e ideologie atte a migliorare la vita dell'uomo.[1]

Mann non intende fare proclami né tantomeno inviare messaggi a governanti ed agli innovatori, e piuttosto si rivolge all'uomo.

Indice

TramaModifica

Il romanzo è ambientato nell'immaginario Granducato di Grimmburg e racconta la storia della famiglia granducale ed in particolare del secondogenito del Granduca, Klaus Heinrich, a cui spetta il compito di arrestare la crisi, sposando Imma, la figlia di un miliardario americano.

EdizioniModifica

  • Thomas Mann, Altezza Reale, traduzione di Lamberto Brusotti, Garzanti, 1974, pp. 278.

NoteModifica

  1. ^ "Sua Altezza Reale", tradotto da Bruno Baffi, BUR, Milano, 1953 (vedi Nota introduttiva pag. 5-8)

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàGND (DE4236518-1
  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura