Apri il menu principale

DescrizioneModifica

A. ragazzii asperomontana si distingue dalle altre forme di Amata per diversi piccoli particolari. Le dimensioni sono in genere più esili, l'addome particolarmente snello, l'apparenza più fragile. Il colorito è nero-blu, però opaco e senza alcun riflesso metallico. Le antenne, più corte rispetto alle forme di Amata tassonomicamente e geograficamente più vicine, come A. ragazzii ragazzii e A. kruegeri, non presentano le tipiche punte bianche ma sono qui brunastre. Le macchie bianche sulle ali anteriori sono quasi sempre soltanto cinque e in genere sono più piccole rispetto ad A. phegea. La macchia basale è di dimensioni ridotte oppure può anche non esserci affatto. Nelle ali posteriori vi è solo la macchia basale, mentre quella mediana è solo accennata.[1]

BiologiaModifica

Gli adulti si vedono volare da inizio giugno fino a luglio, ma verso la quota di 1000 metri lo sfarfallamento avviene in genere più tardi.

Distribuzione e habitatModifica

ConservazioneModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica