Apri il menu principale
American Vandal
American Vandal.jpg
Titolo originaleAmerican Vandal
PaeseStati Uniti d'America
Anno2017-2018
Formatoserie TV
Generecommedia, falso documentario
Stagioni2
Episodi16
Durata35 minuti
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
RegiaTony Yacenda
Interpreti e personaggi
per l'elenco completo vedi Personaggi e interpreti
Doppiatori e personaggi
per l'elenco completo vedi Personaggi e interpreti
MusicheDarien Shulman
Produttore esecutivoJoe Farrell, Josh Lieberman, Ari Lubet, Dan Perrault, Tony Yacenda
Prima visione
Distribuzione originale
Dal15 settembre 2017
Al14 settembre 2018
DistributoreNetflix
Distribuzione in italiano
Dal15 settembre 2017
Al14 settembre 2018
DistributoreNetflix

American Vandal è una serie televisiva statunitense trasmessa a livello internazionale su Netflix dal 15 settembre 2017[1] al 14 settembre 2018. La serie, girata sotto forma di falso documentario attraverso la tecnica del mockumentary, rappresenta una satira di alcuni documentari basati su veri crimini, come Serial o Making a Murderer.

Nell'ottobre 2017 Netflix rinnova la serie per una seconda stagione da 8 episodi, la quale sarà distribuita il 14 settembre 2018 in tutti i territori in cui il servizio on demand è disponibile.

Il 26 ottobre 2018, la serie viene cancellata dopo due stagioni, tuttavia è stato annunciato che i produttori vogliono vendere la serie ad altre reti.[2]

Indice

TramaModifica

Prima stagione

La serie racconta di un ragazzo, Dylan Maxwell, il tipico buffone della classe che viene accusato ingiustamente di avere commesso un atto vandalico nel parcheggio della scuola, ai danni di 27 insegnanti, imbrattando le loro automobili con dei disegni fallici per un ammontare di 100.000 dollari di danno. Il ragazzo viene espulso dalla scuola, con l'unica prova in possesso dell'accusa: la dichiarazione di un compagno che afferma di avere visto Dylan nell'atto di imbrattare le macchine. L'evento spinge Peter Maldonado, conduttore del telegiornale della scuola, a realizzare un documentario in cui racconta la versione di Dylan ed investiga a proposito dell'atto vandalico, per scagionare quest'ultimo ma soprattutto per scoprire chi è il vero colpevole.

Seconda stagione

Il documentario realizzato da Peter e dal suo amico e co-produttore, Sam, riscuote un enorme successo non solo nella loro scuola, ma nel circuito nazionale, tanto che Netflix decide di acquistarne i diritti, modificarlo e pubblicarlo nella sua piattaforma. Ciò causa un'enorme popolarità per Peter, che riceve continue richieste di occuparsi di altri casi e realizzare una seconda stagione di American Vandal (tra cui un reale caso di omicidio). Tra questi, attira la loro attenzione un video mandato da Chloe, una ragazza che studia alla scuola privata cattolica St.Bernardin. Come progetto scolastico nel corso del loro ultimo anno di liceo, Peter e Sam si recano nello stato di Washington, dove al St. Bernardin, si è consumato un evento scandaloso, il cosiddetto "Brownout", ad opera di un criminale il cui account sui social media è "Il bandito della cacca" e per il quale è stato accusato Kevin McClain.

EpisodiModifica

Stagione Episodi Pubblicazione USA Pubblicazione Italia
Prima stagione 8 2017 2017
Seconda stagione 8 2018 2018

Personaggi e interpretiModifica

PrincipaliModifica

RicorrentiModifica

Prima stagioneModifica

Seconda stagioneModifica

NoteModifica

  1. ^ Elenco serie TV 2017: calendario partenze, su tvblog.it, 3 agosto 2017. URL consultato il 6 agosto 2017.
  2. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘American Vandal’ Canceled By Netflix After 2 Seasons, in Deadline, 26 ottobre 2018. URL consultato il 28 ottobre 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione