Amore proibito (telenovela)

telenovela argentina
Amore proibito
Titolo originaleAmor prohibido
PaeseArgentina
Anno1986
Formatoserial TV
Generetelenovela
Stagioni1
Puntate66
Durata60 min circa (episodio)
Lingua originalespagnolo
Crediti
RegiaRodolfo Hoppe
Interpreti e personaggi
Prima visione

Amore proibito (Amor prohibido) è una telenovela argentina realizzata nel 1986 ed interpretata dall'attrice messicana Verónica Castro al fianco del venezuelano Jean Carlo Simancas.

Versione italianaModifica

In Italia è stata trasmessa per la prima volta da Odeon TV, successivamente da Rete A ed in seguito dal circuito Cinquestelle, mentre dal 26 maggio 2010 è tornata in replica sul canale tematico di Sky Lady Channel. La versione italiana è a cura della Videodelta - Telecittà (TO). In questa telenovela Verónica Castro è doppiata da Germana Pasquero.

La sigla originale Nunca lo sabrá e quella italiana Né amico né amante sono entrambe interpretate da Verónica Castro.

TramaModifica

L'amore proibito a cui fa riferimento il titolo è quello extraconiugale tra l'infelice Nora (Verónica Castro), sposata per volere della madre con Francesco, un uomo burbero e anziano divenuto impotente in seguito a un incidente, e il giovane ed umile Miguel Ángel (Simancas) che si guadagna da vivere lavorando in un supermercato. La relazione è osteggiata sia dal geloso Francesco, sia dai suoi figli: Marina, innamorata a sua volta di Miguel Ángel, e il subdolo Quique che, segretamente infatuato di Nora, la ricatta. Tra i due amanti si intrometterà anche Elvira, una dipendente di Francesco, che viene costretta dal padre a diventare l'amante dell'anziano datore di lavoro nell'intento di appropriarsi di tutti i suoi averi.

Note tecnicheModifica

Coprodotta da A.P.A (Agrupacion Productoras Argentinas), soggetto di Alberto Migre, sceneggiatura Jorge Maestro e Sergio Vaimman, scenografia Horacio Esquivel, luci Walter Dilella, produzione Gerardo Millone, produzione generale Teresa Walger, regia Rodolfo Hoppe.

CuriositàModifica

  • Amore proibito è la quarta ed ultima telenovela interpretata dalla Castro in Argentina prima del definitivo rientro in Messico.
  • Per la versione italiana vennero insolitamente utilizzati come musiche di sottofondo alcuni brani pop dell'epoca come It's fantasy e I still believe di Amii Stewart oltre ad alcuni successi della Castro come Reina de la Noche e Nadie como tú.

Altri titoliModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione