Andrea de' Pazzi

politico italiano
Andrea de' Pazzi
Cappella pazzi, ingresso, sant'andrea di luca della robbia.JPG
Luca della Robbia, Sant'Andrea, santo titolare della Cappella dei Pazzi in onore di Andrea de' Pazzi
politico
Stemma
Nascita Firenze, 1372
Morte 19 Gennaio 1445
Padre Guglielmo da' Pazzi
Madre Costanza di Andrea da' Bardi
Consorte Caterina Salviati
Figli Antonio, Jacopo, Guglielmo, Piero, Apollonia, Elena, Albiera

Andrea de' Pazzi (Firenze, 137219 ottobre 1445) è stato un politico italiano, celebre per aver commissionato la Cappella dei Pazzi a Filippo Brunelleschi.

Stemma dei Pazzi

BiografiaModifica

Nato in una ricca e prestigiosa famiglia fiorentina, era figlio di Guglielmo de' Pazzi, cavaliere dello Speron d'oro, e Costanza di messer Andrea de' Bardi.

Nel 1409 sposò Caterina Salviati, anch'essa proveniente da una ricchissima famiglia di banchieri. Iniziò la carriera politica nel 1411, come consigliere del Comune e nel 1413 come Capitano di Parte Guelfa. Fu tra i cittadini più stimati della sua epoca e venne incaricato di numerose missioni diplomatiche, però la sua carriera politica era frenata dal fatto che i Pazzi, per quanto guelfi, erano collocati tra i Magnati, ovvero le famiglie di antica ricchezza e nobiltà escluse dagli incarichi pubblici dagli Ordinamenti di Giustizia di Giano della Bella. Venne ad esempio designato per accogliere l'antipapa Giovanni XXIII a Firenze e prendere accordi con quello che all'epoca veniva considerato come un papa vero e proprio. Fu ambasciatore a Genova nel 1420. Nel 1429 commissionò a Filippo Brunelleschi la Cappella dei Pazzi nel convento di Santa Croce, piccolo capolavoro dell'architettura rinascimentale. Nel 1431 e 1438 fu Console di Zecca, poi Podestà di Segna e Campi nel 1432.

Fu solo grazie ai maneggi dell'alleato Cosimo il Vecchio che, nel 1434, riuscì a entrare nel ceto popolare e fare una piena carriera politica, nonostante lo stesso anno Renato d'Angiò l'avesse armato cavaliere. Nel 1437 fu Console dell'Arte della lana e Priore delle Arti nel 1439.

DiscendenzaModifica

Ebbe 7 figli:

  1. Antonio (1410-1458)
  2. Jacopo (m. 1478), implicato nella Congiura dei Pazzi
  3. Guglielmo (1415, forse morto bambino).
  4. Piero (1416-1464)
  5. Apollonia
  6. Elena (nata nel 1418)
  7. Albiera (nata nel 1420)

Nei mediaModifica

Andrea de' Pazzi è un antagonista della prima stagione de I Medici, nella quale è interpretato da Daniel Caltagirone.

BibliografiaModifica

  • Francesca Gargani, La Cappella Pazzi a Santa Croce, in AA.VV., Cappelle del Rinascimento a Firenze, Editrice Giusti, Firenze 1998. ISBN 88-8200-017-6