Apri il menu principale

Angela Eiter

arrampicatrice austriaca
Angela Eiter
Angela Eiter - Tag des Sports 2013 Wien 1.jpg
Angela Eiter nel 2013
Nazionalità Austria Austria
Altezza 154 cm
Peso 46 kg
Arrampicata Climbing pictogram.svg
Specialità Difficoltà
Ritirata 2013
Palmarès
Mondiali lead 4 0 0
Europei lead 1 0 0
Giochi mondiali lead 1 0 0
Coppa del mondo lead 3 trofei
Rock Master 6 trofei
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Angela Eiter (Arzl im Pitztal, 27 gennaio 1986) è un'arrampicatrice austriaca. Pratica l'arrampicata in falesia e il bouldering e ha gareggiato nelle competizioni di difficoltà.

Ha vinto tre Coppe del mondo lead consecutive, dal 2004 al 2006 e quattro Campionati del mondo.

BiografiaModifica

Ha cominciato ad arrampicare a undici anni quando la sua scuola le offrì la possibilità di provare questo sport. I genitori la accompagnavano al palazzetto di arrampicata ad Imst. A quindici anni ha salito il suo primo 8a (indoor). Nel 2002, raggiunti i sedici anni, ha cominciato a partecipare alla Coppa del mondo lead di arrampicata. Nel 2003 ha vinto la sua prima gara di Coppa ad Aprica. Da allora ha iniziato una serie interminabile di successi che l'hanno portata a vincere tre Coppe del mondo consecutive: nel 2004,[1] nel 2005 vincendo ben otto gare su nove[2] e nel 2006 vincendo sette gare su dieci.[3]

Ha vinto inoltre ben quattro campionati del mondo nella specialità lead: l'edizione 2005 a Monaco di Baviera,[4] l'edizione 2007 ad Avilés,[5] l'edizione 2011 ad Arco[6] e l'edizione 2012 a Parigi.[7]

Per queste straordinarie prestazioni le è stato conferito La Sportiva Competition Award nel 2006.

Nel settembre 2008, durante la terza prova di Coppa del mondo a Berna ha avuto un serio incidente alla spalla sinistra, per il quale è stata operata dieci giorni dopo in artroscopia.[8] Ha dovuto così interrompere prematuramente la stagione e affrontare nove mesi di riabilitazione. Ha ripreso a gareggiare al luglio successivo in occasione del Campionato del mondo di arrampicata 2009 a Qinghai.

Nel 2013 ha annunciato il suo ritiro dalle competizioni.[9]

Nel settembre 2014 centra in falesia il suo primo 9a salendo Hades nella falesia di Götterwandl (AUT), replicando qualche mese dopo salendo Big Hammer a Pinswang (AUT). Per il terzo 9a bisogna aspettare l'aprile 2015, quando la climber austriaca ripete Era Vella a Margalef (ESP).

Nell'ottobre 2017 sale La planta de Shiva 9b a Villanueva de Rosario (ESP), diventando così la prima donna nella storia a salire una via di questo grado. Con tale realizzazione Angela si attesta definitivamente come una delle atlete più forti di sempre in questo sport.

PalmarèsModifica

Coppa del mondoModifica

2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011
Lead 18 3 1 1 1 2 13 4 3 4

Campionato del mondoModifica

2003 2005 2007 2009 2011 2012
Lead 7 1 1 5 1 1

StatisticheModifica

Podi in Coppa del mondo leadModifica

Stagione Podi totali
2003 2 3 5
2004 4 1 5
2005 8 1 9
2006 7 1 1 9
2007 2 3 5
2008 1 1
2009 2 2
2010 2 2
2011 2 1 1 4
Totale 25 13 4 42

FalesiaModifica

LavoratoModifica

  • 9b/5.15b:
  • 9a/5.14d:
  • 8c+/5.14c:
    • Ingravids Extension - Santa Linya (ESP) - novembre 2010[14]
    • Claudio Café - Terra Promessa (ITA) - 2007[15]
  • 8c/5.14b:
    • White Zombie - Baltzola Cave (ESP) - 2009[16]
    • Strelovod - Mišja Peč (SLO) - 2008
    • Bodybuilding - Bürs (AUT) - 2007
    • Nobody is Perfect - Bürs (AUT) - 2007

A vistaModifica

BoulderModifica

Diversi boulder di 8A e 8A+, almeno un 8B (nel 2014).[18]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Mrazek e Eiter vincono la World Cup Difficoltà, planetmountain.com, 23 novembre 2004. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  2. ^ Vinicio Stefanello, Arrampicata: Flavio Crespi e Angela Eiter vincono la World Cup 2005, planetmountain.com, 21 novembre 2005. URL consultato il 21 dicembre 2011.
  3. ^ Vinicio Stefanello, World Cup Lead 2006: vittoria di Patxi Usobiaga e Angela Eiter, planetmountain.com, 23 novembre 2006. URL consultato l'8 gennaio 2012.
  4. ^ Vinicio Stefanello, Tomas Mrazek e Angela Eiter campioni del mondo difficoltà, planetmountain.com, 4 luglio 2005. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  5. ^ IX Climbing World Championship Aviles: ad Eiter e Puigblanque il titolo Lead, planetmountain.com, 22 settembre 2007. URL consultato l'8 gennaio 2012.
  6. ^ Ramón Julian Puigblanque re del Lead e dei mondiali di Arco, planetmountain.com, 24 luglio 2011. URL consultato l'8 gennaio 2012.
  7. ^ Franz Schiassi, Campionati del Mondo di arrampicata sportiva 2012, tutti i risultati da Parigi., planetmountain.com, 18 settembre 2012. URL consultato il 18 settembre 2012.
  8. ^ (EN) Climbing break for Angy Eiter after shoulder surgery, angelaeiter.com, 26 settembre 2008. URL consultato il 21 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2013).
  9. ^ Angela Eiter, 10 anni da campionessa delle gare di arrampicata, planetmountain.com, 16 settembre 2013. URL consultato il 17 settembre 2013.
  10. ^ planetmountain.com, http://www.planetmountain.com/it/notizie/arrampicata/angela-eiter-primo-storico-9b-femminile-con-la-planta-de-shiva-in-spagna.html.
  11. ^ planetmountain.com, http://www.planetmountain.com/it/notizie/arrampicata/angela-eiter-e-anak-verhoeven-da-9a-a-margalef-in-spagna.html.
  12. ^ planetmountain.com, http://www.planetmountain.com/it/notizie/arrampicata/angela-eiter-nuovamente-da-9a-con-big-hammer.html.
  13. ^ planetmountain.com, http://www.planetmountain.com/it/notizie/arrampicata/angela-eiter-da-9a-con-hades-a-gotterwandl-austria.html.
  14. ^ (EN) Angy Eiter climbs Ingravids Extension, 8c+, ukclimbing.com, 27 novembre 2010. URL consultato il 21 dicembre 2011.
  15. ^ Arrampicata: Angela Eiter sale Claudio Caffè 8c+, planetmountain.com, 31 maggio 2007. URL consultato il 21 dicembre 2011.
  16. ^ Angela Eiter in gran forma, up-climbing.com, 5 ottobre 2009. URL consultato il 21 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale l'8 ottobre 2009).
  17. ^ a b Angela Eiter 8b/+ a-vista a Lechtal in Austria, planetmountain.com, 1º settembre 2015. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  18. ^ Boulder di 8B per Angela Eiter a Rocklands, planetmountain.com, 26 agosto 2014. URL consultato il 13 dicembre 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica