Apri il menu principale

Anna di Foix-Candale

sovrana
Anna di Foix-Candale
Anne de Foix.jpg
Regina di Ungheria, Dalmazia e Croazia
In carica 15021506
Predecessore Beatrice d'Aragona
Successore Maria d'Asburgo
Regina di Boemia
In carica 15021506
Predecessore Giovanna di Rosental
Successore Maria d'Asburgo
Nascita 1484
Morte Buda, 26 luglio 1506
Padre Gastone II di Foix-Grailly-Candale
Madre Caterina
Consorte di Ladislao II di Boemia
Figli Anna
Luigi
Venceslao, nato morto
Religione Cattolicesimo

Anna di Foix-Candale (1484Buda, 26 luglio 1506) è stata regina di Boemia dal 1502 alla sua morte.

BiografiaModifica

Anna era figlia di Gastone II di Foix-Grailly-Candale, conte di Candale e Captal de Buch, e dell'Infanta Caterina, a sua volta figlia minore della regina Eleonora di Navarra e Gastone IV di Foix; taluni storici però sostengono che Anna fosse figlia di Gastone di Foix e di una sua concubina tredicenne, Blanche, che poi fece chiudere in convento e dalla quale pare abbia avuto in seguito (e anche prima) altri figli.

Anna, era destinata a sposare un grande feudatario francese, il duca di Longueville, trent'anni più anziano di lei, e così la contessina di Foix e Candale fu educata alla corte reale francese di Blois; educata per diventare una grande principessa, le furono insegnati il galateo, il latino e i classici, per i quali Anna ebbe una vera e propria propensione, dimostrandosi molto intelligente.

Promessa al duca di Longueville per i suoi dodici anni, per ragioni politiche si decise di annullare il fidanzamento, fidanzando invece Anna con un membro della dinastia degli Jagelloni, Ladislao II di Boemia; inizialmente la corte francese alla quale Longueville apparteneva, si oppose a questo matrimonio, che fu poi dopo lunghe trattative accettato.

Il contratto di matrimonio con Ladislao fu firmato nel 1501 e nell'aprile 1502 la coppia reale fu sposata e Anna divenne la terza moglie di Ladislao II, mentre a settembre divenne, oltre che regina di Boemia, anche regina d'Ungheria. Anna fu sempre un'ottima collaboratrice per Ladislao II, e nonostante non fosse bella, seppe da lui farsi amare e intervenne molto spesso nelle questioni diplomatiche, saldando i debiti tra il regno di Boemia e Venezia e favorì un'alleanza con gli Asburgo; Anna ebbe molta popolarità con la nascita del suo primo figlio maschio, ma morì mettendo al mondo un altro bambino nato morto.

DiscendenzaModifica

La coppia ebbe tre figli:

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN81178909 · ISNI (EN0000 0001 1679 5491 · LCCN (ENn98100200 · GND (DE136913709 · BNF (FRcb15530194s (data) · CERL cnp01159350 · WorldCat Identities (ENn98-100200