Anomaluromorpha

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Anomaluromorfi
Springharelg.jpg
Pedetes capensis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
(clade) Glires
Ordine Rodentia
Sottordine Anomaluromorpha
Bugge, 1974
Famiglie

Gli Anomaluromorfi (Anomaluromorpha Bugge, 1974) sono un sottordine dell'ordine dei Roditori che comprendono gli anomaluri e la lepre saltatrice del Capo.

Fig.1
Fig.3

DescrizioneModifica

Questo sottordine di roditori africani ha un'evidente consistenza dal punto di vista filogenetico, essendo probabilmente le due famiglie discendenti da una forma molto antica e primitiva di anomaluride che si evolse in Africa durante il Paleocene ed il Cretaceo, quando questo continente rimase a lungo isolato dall'Eurasia. Le due famiglie nonostante morfologicamente e comportamentalmente assai dissimili, hanno però alcune caratteristiche comuni molto interessanti come la combinazione tra la disposizione del muscolo masseterico di tipo istricognato (Fig.1) e la mandibola tipicamente sciurognata (Fig.2), condizione riscontrata soltanto nei Ctenodactyloidea e nei Dipodidae.

Il foro infraorbitale è grande e di forma ellittica, il cranio è robusto, appiattito dorsalmente, con il rostro breve e le arcate zigomatiche curvate verso l'esterno, caratteri che donano a questi animali una testa grande, larga e con il muso corto. La coda è generalmente folta. I denti masticatori sono sempre quattro su ogni semi-arcata, mentre i piccoli ossicini dell'orecchio, l'incudine ed il martello non sono fusi tra loro. Le due famiglie si distinguono dalla presenza di scaglie alla base ventrale della coda negli Anomaluridi e da una spiccata morfologia adattata all'andatura saltante nei Pedetidi.

DistribuzioneModifica

Il sottordine è diffuso nell'Africa subsahariana.

TassonomiaModifica

Gli Anomaluromorfi comprendono 2 famiglie viventi ed altrettante estinte:

BibliografiaModifica

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 978-0-801-85789-8
  • David C.D.Happold, Mammals of Africa. Volume III-Rodents, Hares and Rabbits, Bloomsbury, 2013. ISBN 978-1-408-12253-2

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi