Apri il menu principale

Anonima petroli italiana

Anonima Petroli Italiana S.p.A.
Logo
API sede centrale.jpeg
Sede centrale API a Roma, in via Salaria.
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1933 a Falconara Marittima[1]
Sede principaleRoma
Gruppofamiglia Brachetti Peretti
Persone chiave
Settoreenergia, mobilità
Prodotticarburanti, lubrificanti
Fatturato6,8 miliardi di [2] (2018)
Utile netto63,1 milioni di [2] (2018)
Dipendenti1500 (2018)
Slogan«mettiamo il futuro in movimento»
Sito web

L'Anonima Petroli Italiana S.p.A., dal marzo 2019 ridenominata Italiana Petroli S.p.A., è un'azienda privata italiana attiva nel settore dei carburanti e dei servizi alla mobilità. È attiva nella raffinazione e distribuzione di prodotti petroliferi raffinati. Il suo fatturato si è attestato ai 6,8 miliardi di euro nel 2018. [3][4][5]

È interamente controllata da API Holding, posseduta al 100% dalla famiglia Brachetti Peretti, il cui Presidente e Amministratore Delegato è Ferdinando Brachetti Peretti.

Oggi, il presidente di italiana petroli è il Cav. Ugo Brachetti Peretti[6]; l’amministratore delegato è l’Ing. Daniele Bandiera[7]

StoriaModifica

La società è di proprietà della famiglia Peretti, il cui capostipite, Ferdinando Peretti, rilevò l'azienda nel 1933.

Nel 2005 API acquista dall'Eni la Italiana Petroli, più nota come IP, che viene fusa per incorporazione il 10 marzo 2007. Dal 2006 ha deliberato la quotazione presso la Borsa italiana [8], ma poi non è mai sbarcata a Piazza Affari.

In seguito all'acquisizione dell'IP, API consolida la sua posizione nel mercato italiano della distribuzione di carburanti vantando all'epoca una quota di mercato che si attestava intorno all'11%.[9]

Nel 2017, api ha ulteriormente rafforzato la sua presenza in Italia, acquisendo dalla Erg i 2.600 distributori di carburante della rete TotalErg, diventando, con oltre 5.000 stazioni di servizio, il primo gruppo italiano per numero di stazioni. [10] [11]

Il 10 gennaio 2018 API acquisisce dalla ERG la quota azionaria del 25,16% della raffineria SARPOM di San Martino di Trecate, il polo logistico di Roma e gli oltre 2.600 distributori di carburante della rete TotalErg S.p.A.[12]; rafforzando in tal modo la propria presenza in Italia con oltre 5.000 stazioni di servizio a marchio IP e divenendo il secondo operatore nel settore petrolifero italiano per volumi, il primo per numero di punti vendita.[13][14][15]

L’11 marzo 2019 è efficace la fusione per incorporazione di Anonima Petroli Italiana in Italiana Petroli S.p.A. [16] [17] che diventa la società che guida le operazioni industriali del gruppo.

Principali aziende del gruppoModifica

Le società controllate o partecipate da italiana petroli sono:

  • Api raffineria di Ancona Srl
  • Abruzzo Costiero Srl
  • Apioil UK Limited
  • IP services
  • IP Industrial (ex Raffineria di Roma)
  • Bitumtec

Dati economiciModifica

Il bilancio consolidato 2018 (il primo dopo l'acquisizione della TotalErg) registra un fatturato netto di 6,8 miliardi di euro, l'Ebidta (aggiustato) a 251 milioni e l'utile netto di 63,1 milioni.[2] Nel 2017 il Gruppo Api aveva registrato un fatturato di 2,9 miliardi ed un utile di 11,9 milioni.

LoghiModifica

NoteModifica

  1. ^ Chi Siamo, Api (Anonima Petroli Italiana): una strada di energia lunga 80 anni, su apioil.gruppoapi.com. URL consultato l'8 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2016).
  2. ^ a b c Gruppo Api, fatturato consolidato 2018 (PDF), su gruppoapi.com, 8 marzo 2019. URL consultato il 9 marzo 2019.
  3. ^ Gruppo Api: fatturato netto 2018 a 6,8 miliardi di Euro, su Affaritaliani.it. URL consultato l'8 ottobre 2019.
  4. ^ TotalErg fa volare i conti 2018 di Api, su italiaoggi.it.
  5. ^ Sebastiano Torrini, Ecco tutti i numeri del Gruppo Api, su Energia Oltre, 8 marzo 2019. URL consultato l'8 ottobre 2019.
  6. ^ I Cavalieri del Lavoro 2019, su Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro. URL consultato l'8 ottobre 2019.
  7. ^ ultimaora - flash news 24 Corriere della Sera - Ultime Notizie, su www.corriere.it. URL consultato l'8 ottobre 2019.
  8. ^ Comunicato stampa > api - anonima petroli italiana S.p.A.: l’Assemblea degli azionisti approva il progetto di quotazione in Borsa. (PDF), su gruppoapi.com. URL consultato l'8 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2016).
  9. ^ api Distribution network (in Italian), su gruppoapi.com. URL consultato il 23 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2012).
  10. ^ www.panorama.it, https://www.panorama.it/economia/aziende/api-compra-totalerg-cosa-cambia-nel-mercato-della-benzina/. URL consultato il 16 ottobre 2019.
  11. ^ Marco Sabella, Api-Ip, la rete made in Italy compra tutte le stazioni Total Erg, su Corriere della Sera, 11 marzo 2017. URL consultato il 16 ottobre 2019.
  12. ^ Comunicato stampa: Closing dell'operazione di compravendita di TotalErg (PDF), su gruppoapi.com, 10 gennaio 2018. URL consultato il 16 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 17 gennaio 2018).
  13. ^ Acquisizione da parte del Gruppo api, su totalerg.it, 10 gennaio 2018. URL consultato l'11 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2018).
  14. ^ Comunicati stampa: ERG perfeziona il closing della cessione della propria partecipazione in TotalErg, su erg.eu, 10 gennaio 2018. URL consultato l'11 gennaio 2018.
  15. ^ Comunicato stampa: ERG perfeziona il closing della cessione della propria partecipazione in TotalErg (PDF), su erg.eu, 10 gennaio 2018. URL consultato il 22 aprile 2018.
  16. ^ Api diventera' Italiana Petroli, su GestoriCarburanti, 21 gennaio 2019. URL consultato il 16 ottobre 2019.
  17. ^ Fusione inversa per Api: si incorpora nell'acquisita Italiana Petroli | e-gazette, su www.e-gazette.it. URL consultato il 16 ottobre 2019.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN308197027 · WorldCat Identities (EN308197027