Apri il menu principale
Antonio Cifaldi
Antonio Cifaldi.jpg

Deputato dell'Assemblea Costituente
Gruppo
parlamentare
Unione Democratica Nazionale, Liberale
Collegio Campobasso
Incarichi parlamentari
  • Componente della Commissione per l'esame delle domande di autorizzazione a procedere in giudizio
  • Componente della Commissione speciale per l'esame del disegno di legge sulle nuove formule di giuramento
  • Componente della Commissione speciale per l'esame del disegno di legge sulla soppressione del Senato

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature I
Gruppo
parlamentare
Liberale
Collegio Benevento
Incarichi parlamentari
  • Presidente della Commissione d'indagine per giudicare sul fondamento delle accuse mosse dal deputato Nasi al deputato Ivan Matteo Lombardo nella seduta dell'11/07/1951
  • Componente della Giunta per le autorizzazioni a procedere in giudizio
  • Componente della IV Commissione (Finanze e Tesoro)
  • Componente della Commissione speciale per l'esame della proposta di legge Gatto ed altri, n. 2750: "Provvedimenti per la salvaguardia del carattere lagunare e monumentale di Venezia attraverso opere di risanamento civico e di interesse turistico"
  • Componente della Commissione parlamentare consultiva per l'esame di nuove norme sulle imposte di bollo e sulla pubblicità

Dati generali
Partito politico Unione Democratica Nazionale
Titolo di studio laurea in giurisprudenza
Professione avvocato

Antonio Cifaldi (Benevento, 7 ottobre 189927 giugno 1967) è stato un politico italiano.

BiografiaModifica

Lontano dalla politica durante il regime fascista, alla caduta di Mussolini entro nel Partito democratico liberale, fondato da Raffaele De Caro, del quale fu uno dei più stretti collaboratori.

Svolse l'incarico di Commissario prefettizio del comune di Benevento, in sostituzione di Felice De Pasquale, dal 5 novembre 1943 al 16 marzo 1944, e di sindaco della città dal 17 marzo 1944 al 31 agosto 1945. Si trovò a gestire la difficile fase della ricostruzione, ma la sua amministrazione fu rovesciata dal voto contrario del Comitato di liberazione nazionale prima che il lavoro fosse portato a termine.

In seguito fu eletto deputato all'Assemblea Costituente, dove si batté per l'istituzione della regione Sannio, e deputato alla Camera nella I legislatura.

È stato Sottosegretario di Stato all'Assistenza postbellica nel I Governo De Gasperi, ed al Tesoro, con delega per i danni di guerra, nel IV e V Governo De Gasperi.

Era sposato con Clarice Bifani, a sua volta impegnata in politica, che fu consigliere comunale a Benevento negli anni '50.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie