Antonio Mario Mazzarrino

politico italiano
Antonio Mario Franco Mazzarrino
Antonio Mario Mazzarrino.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature V, VI, VII, VIII
Gruppo
parlamentare
Democratico Cristiano
Circoscrizione Puglia
Collegio Lecce-Taranto
Incarichi parlamentari
  • Componente della I Commissione (Affari Costituzionali) dal 5 luglio 1976 al 19 giugno 1979
  • Componente della V Commissione (Bilancio e Partecipazioni Statali) dal 10 luglio 1968 al 24 maggio 1972 e dal 30 giugno 1972 all'11 luglio 1972
  • Componente della VI Commissione (Finanze e Tesoro) dal 30 giugno 1972 al 7 luglio 1973 e dall'11 luglio 1979 all'11 luglio 1983
  • Componente della VII Commissione (Difesa) dal 24 giugno 1968 al 27 marzo 1970 e dal 30 giugno 1972 al 1º aprile 1974
  • Componente della IX Commissione (Lavori Pubblici) dal 5 luglio 1976 al 19 giugno 1979
  • Componente della Commissione Parlamentare per il parere al Governo sulle norme delegate relative al riordinamento dell'amministrazione dello Stato, al decentramento delle funzioni e al riassetto delle carriere e delle retribuzioni dei dipendenti statali dal 28 luglio 1972 al 4 luglio 1976
  • Componente della Commissione Parlamentare per la vigilanza sulle radiodiffusioni dal 22 ottobre 1973 al 17 aprile 1974
  • Componente della Commissione Parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi dal 29 aprile 1980 all'11 luglio 1983
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico DC
Professione insegnante

Antonio Mario Franco Mazzarrino (Bari, 21 settembre 1925Fasano, 8 maggio 2015) è stato un politico italiano.

BiografiaModifica

Nato nel 1925 a Bari, è stato consigliere provinciale e consigliere regionale della DC dal congresso del 1959 fino al suo scioglimento nel 1994 e deputato di Taranto per quattro legislature.

Fra gli incarichi parlamentari di maggior prestigio quelli di: sottosegretario all'Industria nel 1974 e al Tesoro, dal 1974 al 1979, con la delega a rappresentare il governo italiano nel consiglio dei ministri economici e finanziari della Comunità europea. Il politico ha ricoperto l'incarico di presidente della Ficei (Federazione italiana dei Consorzi ed Enti di industrializzazione), consigliere di amministrazione dell'Acquedotto pugliese, presidente dei Cantieri Navali di Taranto, presidente della Commissione bicamerale per il testo unico delle leggi sul Mezzogiorno e presidente dell Agenzia della promozione per lo sviluppo del Mezzogiorno.

Malato da tempo, è morto a 89 anni nella sua villa di Laureto di Fasano (Brindisi), dove viveva da qualche anno.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica