Apri il menu principale

Arcidiocesi di Changsha

Arcidiocesi di Changsha
Archidioecesis Ciamsciavensis
Chiesa latina
Cathedral of the Immaculate Conception (Changsha)7.JPG
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Diocesi suffraganee
Changde, Hengyang, Yuanling
Sede vacante
Sacerdoti 33 di cui 6 secolari e 27 regolari
273 battezzati per sacerdote
Religiosi 36 donne
Abitanti 5.000.000
Battezzati 9.038 (0,2% del totale)
Superficie 22.820 km² in Cina
Parrocchie 11
Erezione 2 febbraio 1856
Rito romano
Indirizzo Archbishop's House, Changsha, Hunan, China
Dati dall'Annuario pontificio 2002 riferiti al 1950 (ch · gc?)
Chiesa cattolica in Cina

L'arcidiocesi di Changsha (in latino: Archidioecesis Ciamsciavensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica in Cina. Nel 1950 contava 9.038 battezzati su 5.000.000 di abitanti. La sede è vacante.

TerritorioModifica

L'arcidiocesi comprende parte della provincia cinese dello Hunan.

Sede arcivescovile è la città di Changsha; nel distretto di Kaifu si trova la cattedrale dell'Immacolata Concezione.

StoriaModifica

Il vicariato apostolico di Hunan fu eretto il 2 febbraio 1856, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico di Hupeh e Hunan (oggi arcidiocesi di Hankou).

Il 19 settembre 1879 cedette porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione del vicariato apostolico dell'Hunan settentrionale e nel contempo assunse il nome di vicariato apostolico dell'Hunan meridionale. Il 3 dicembre 1924 mutò nuovamente nome a favore di vicariato apostolico di Changsha.

Successivamente cedette a più riprese altre porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione di nuove circoscrizioni ecclesiastiche e precisamente:

L'11 aprile 1946 il vicariato apostolico è stato elevato al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Quotidie Nos di papa Pio XII.

Nel 1991 le autorità cinesi hanno accorpato le 10 circoscrizioni ecclesiastiche dello Hunan riconosciute dalla Santa Sede in sei diocesi; nel 1998 una nuova riorganizzazione stabilita dall'associazione patriottica cattolica cinese ha istituito una sola diocesi, denominata diocesi di Hunan con sede a Changsha, comprensiva di tutto il territorio della provincia.[1]

Dopo 12 anni di sede vacante, durante i quali nessun vescovo, né "clandestino" né "ufficiale", ha governato la diocesi, il 25 aprile 2012 è stato consacrato vescovo Methodius Qu Ailin, riconosciuto dalle autorità governative cinesi e dotato di mandato pontificio.[2]

Cronotassi dei vescoviModifica

  • Miguel Navarro, O.F.M.Ref. † (8 aprile 1856 - 9 settembre 1877 deceduto)
  • Eusebio Maria Semprini, O.F.M.Ref. † (18 settembre 1877 - 8 gennaio 1892 dimesso)
  • Sant'Antonino Fantosati, O.F.M.Ref. † (11 luglio 1892 - 7 luglio 1900 deceduto)
  • Pellegrino Luigi Mondaini, O.F.M. † (13 gennaio 1902 - 11 agosto 1930 dimesso)
  • Gaudenzio Giacinto Stanchi, O.F.M. † (9 marzo 1933 - 7 febbraio 1939 deceduto)
  • Secondino Petronio Lacchio, O.F.M. † (12 gennaio 1940 - 20 febbraio 1976 deceduto)
    • Sede vacante
    • Xiong De-lian † (26 ottobre 1958 consacrato - 1970 ? deceduto)
    • Simon Qu Tianxi † (8 dicembre 1987 consacrato - 2 novembre 2000 deceduto)
    • Methodius Qu Ailin, consacrato il 25 aprile 2012

StatisticheModifica

L'arcidiocesi nel 1950 su una popolazione di 5.000.000 di persone contava 9.038 battezzati, corrispondenti allo 0,2% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 9.038 5.000.000 0,2 33 6 27 273 36 11

NoteModifica

  1. ^ La diocesi di Changsha sul sito Katholische Bischöfe in China.
  2. ^ Hunan : ordination épiscopale pour la partie « officielle » de l'Eglise locale, Agenzia Mep Asie del 24 aprile 2012.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi