Arcidiocesi di Nagasaki

arcidiocesi cattolica romana del Giappone
Arcidiocesi di Nagasaki
Archidioecesis Nagasakiensis
Chiesa latina
Urakami tenshudo Alex K 1.jpg
Mappa della diocesi
Diocesi suffraganee
Fukuoka, Kagoshima, Naha, Oita
Arcivescovo metropolita Joseph Mitsuaki Takami, P.S.S.
Ausiliari Peter Michiaki Nakamura
Sacerdoti 132 di cui 86 secolari e 46 regolari
471 battezzati per sacerdote
Religiosi 60 uomini, 704 donne
Abitanti 1.377.780
Battezzati 62.265 (4,5% del totale)
Superficie 4.132 km² in Giappone
Parrocchie 72
Erezione 20 giugno 1876
Rito romano
Cattedrale Santa Maria
Indirizzo 10-34 Ueno-machi, Nagasaki-shi, 852-8113, Japan
Sito web www.nagasaki.catholic.jp
Dati dall'Annuario pontificio 2017 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Giappone

L'arcidiocesi di Nagasaki (in latino: Archidioecesis Nagasakiensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica in Giappone. Nel 2016 contava 62.265 battezzati su 1.377.780 abitanti. È retta dall'arcivescovo Joseph Mitsuaki Takami, P.S.S.

TerritorioModifica

L'arcidiocesi comprende la prefettura di Nagasaki.

Sede arcivescovile è la città di Nagasaki, dove si trova la cattedrale di Santa Maria. Nella stessa città sorge anche la basilica dei Ventisei Santi Martiri del Giappone che funge da concattedrale dell'arcidiocesi.

Il territorio è suddiviso in 72 parrocchie.

StoriaModifica

Il vicariato apostolico del Giappone meridionale fu eretto il 20 giugno 1876 con il breve Pastoris aeterni di papa Pio IX, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico del Giappone (oggi arcidiocesi di Tokyo).

Il 20 marzo 1888 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione del vicariato apostolico del Giappone centrale (oggi arcidiocesi di Osaka).

Il 15 giugno 1891 per effetto del breve Non maius Nobis di papa Leone XIII il vicariato apostolico fu elevato a diocesi e assunse il nome di diocesi di Nagasaki.

Il 18 marzo e il 16 luglio 1927 cedette porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente della prefettura apostolica di Kagoshima (oggi diocesi) e della diocesi di Fukuoka.

Il 4 maggio 1959 la diocesi è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Qui cotidie di papa Giovanni XXIII.

Cronotassi dei vescoviModifica

StatisticheModifica

L'arcidiocesi nel 2016 su una popolazione di 1.377.780 persone contava 62.265 battezzati, corrispondenti al 4,5% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 63.170 1.651.558 3,8 50 39 11 1.263 27 95 36
1970 70.292 1.600.013 4,4 116 77 39 605 68 352 63
1980 74.784 1.590.292 4,7 120 76 44 623 74 774 65
1990 72.329 1.575.222 4,6 141 83 58 512 1 82 864 69
1999 69.224 1.531.990 4,5 137 91 46 505 1 97 889 72
2000 69.025 1.527.138 4,5 148 92 56 466 1 108 879 72
2001 68.801 1.516.872 4,5 143 92 51 481 97 869 72
2002 68.551 1.511.890 4,5 152 97 55 450 1 85 863 72
2003 68.462 1.506.511 4,5 147 96 51 465 1 81 847 72
2004 67.728 1.500.249 4,5 142 97 45 476 1 72 849 72
2013 62.584 1.406.369 4,5 142 84 58 440 85 773 71
2016 62.265 1.377.780 4,5 132 86 46 471 60 704 72

NoteModifica

  1. ^ Nominato vescovo titolare di Filomelio. Fu il primo vescovo di nazionalità giapponese dopo l'instaurazione della libertà religiosa nel 1871. Omelia di Pio XI in occasione della consacrazione del primo vescovo giapponese, su radiospada.org. URL consultato il 6/08/2015.
  2. ^ Nominato vescovo titolare di Massa Lubrense.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN157203349 · LCCN (ENn87919491 · WorldCat Identities (ENlccn-n87919491
  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi