Bamgwa nat

Bamgwa nat
Titolo originale밤과 낮
Bamgwa nat
Lingua originalecoreano, francese, inglese
Paese di produzioneCorea del Sud
Anno2008
Durata144 min
Generedrammatico
RegiaHong Sang-soo
SceneggiaturaHong Sang-soo
ProduttoreKang Dong-goo, Ellen Kim, Wan Jung-oh
Casa di produzioneB.O.M. Film Productions
FotografiaKim Hoon-kwang
MontaggioHahm Sung-won
MusicheChong Yong-jin
Interpreti e personaggi

Bamgwa nat (밤과 낮?) è un film drammatico del 2008 scritto e diretto da Hong Sang-soo.

È stato presentato in concorso alla 58ª edizione del Festival di Berlino.

TramaModifica

Sung-nam, pittore coreano quarantenne, lascia il proprio Paese e fugge a Parigi dopo essere stato condannato perché coinvolto in consumo di marijuana. Trova riparo in un albergo gestito da un connazionale e inizia a girovagare per la città pensando di trovare ispirazione per la sua pittura. Nonostante l'iniziale nostalgia della moglie, si innamorerà di una giovane studentessa d'arte coreana.

DistribuzioneModifica

Dopo l'anteprima del 12 febbraio 2008 al Festival di Berlino, il film è stato distribuito in Corea del Sud a partire dal 28 febbraio.[1]

Successivamente è stato proiettato al Festival di Karlovy Vary (4 luglio), al Festival internazionale del cinema di Rio de Janeiro (26 settembre), al New York Film Festival (4 ottobre), al Torino Film Festival (22 novembre), al Festival di Locarno (11 agosto 2009) e al Festival del Cinema Indipendente di Buenos Aires (14 aprile 2013).[1]

Date di uscitaModifica

  • Corea del Sud (밤과 낮) - 28 febbraio 2008
  • Francia (Night and Day) - 23 luglio 2008
  • Giappone (アバンチュールはパリで) - 17 ottobre 2009
  • USA (Night and Day) - 23 ottobre 2009
  • Portogallo (Noite e Dia) - 27 maggio 2010

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

Il film ha incassato $75.557 in Corea del Sud e $133.302 in Francia.[2]

CriticaModifica

Il sito Metacritic assegna al film un punteggio di 73 su 100 basato su 5 recensioni, mentre il sito Rotten Tomatoes riporta il 92% di recensioni professionali con un giudizio positivo, con un voto medio di 7,3 su 10.[3][4]

Keith Uhlich del magazine Time Out lo ha definito «uno straordinario studio dei personaggi» in cui il regista «cancella completamente la linea che separa il reale dalla finzione», Jeannette Catsoulis del New York Times «uno studio sconcertante sullo sviluppo interrotto maschile» e Derek Elley di Variety «un film molto coreano nel suo contenuto emozionale, pur mantenendo una distanza scherzosa abbastanza francese... uno dei suoi prodotti metafisici più leggeri e facilmente digeribili fino ad oggi».[3]

Su The Hollywood Reporter, Maggie Lee ha scritto: «Al di là dall'affermazione della critica riguardo ad un cambio nello stile, gli intellettuali ammiratori di Hong apprezzeranno ancora il suo linguaggio cerebrale, i dialogo sfumati e le osservazioni comiche di un coreano all'estero».[3]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Bam gua nat - Release Info, su imdb.com, www.imdb.com. URL consultato il 21 aprile 2017.
  2. ^ Bam gua nat (Night and Day), su boxofficemojo.com, www.boxofficemojo.com. URL consultato il 22 aprile 2017.
  3. ^ a b c Bam gua nat, su metacritic.com, www.metacritic.com. URL consultato il 21 aprile 2017.
  4. ^ Bam gua nat, su rottentomatoes.com, www.rottentomatoes.com. URL consultato il 21 aprile 2017.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema