Bernardo II de Cabrera

Bernardo II de Cabrera (in catalano Bernat II de Cabrera; Calatayud, 1298Saragozza, 1364) è stato un nobile spagnolo, ammiraglio della flotta reale della corona d'Aragona. Fu visconte di Cabrera (1328-1343, 1349-1350) e di Bas (1335, 1352-1354).

Riproduzione dell'armatura di Bernat II de Cabrera al Museu Etnològic del Montseny

BiografiaModifica

Figlio di Bernardo I de Cabrera, si sposò con Timbora de Fenollet da cui ebbe due figli: Ponzio e Bernat.

Prese parte alla spedizione militare in Sardegna del 1323 contro Pisa. Durante la guerra dell'unione (1347-1348) sconfisse i nobili dell'Unione di Aragona nella battaglia di Épila[1] (1348), e poco dopo l'Unione di Valencia nella battaglia di Mislata.

Tornato in Sardegna nel corso della guerra degli Stretti si scontrò con il giudicato di Arborea e i Doria, sconfiggendo la flotta genovese[2] ad Alghero nel 1353 nella battaglia della Lojera e le truppe giudicali presso Quartu (1354) che portarono poi alla svantaggiosa (per i catalani) pace di Sanluri, nel 1355.

Nel 1357 fu incaricato di negoziare una tregua con Pietro I di Castiglia e nel 1361 negoziò la pace di Terrer. Combatté poi contro i Saraceni di Granada e successivamente contro i castigliani che avevano nuovamente invaso l'Aragona.

I nobili aragonesi congiurarono contro di lui e nel 1364 fu fatto giustiziare per ordine del re.

NoteModifica

  1. ^ Enciclopèdia.cat, Bernat de Cabrera Archiviato il 15 aprile 2012 in Internet Archive.
  2. ^ Francesch Rodón i Oller, Fets de la Marina de guerra catalana

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN1923214 · ISNI (EN0000 0000 7100 7083 · CERL cnp01197265 · LCCN (ENn2007067613 · GND (DE139132406 · BNE (ESXX1390511 (data) · J9U (ENHE987009348847905171 · WorldCat Identities (ENlccn-n2007067613