Apri il menu principale

Bert Williams

attore e regista statunitense
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo calciatore, vedi Bert Frederick Williams.
Egbert Austin "Bert" Williams

Egbert Austin "Bert" Williams (Antigua, 12 novembre 18754 marzo 1922) è stato un attore e regista statunitense di teatro e cinema.

È stato uno dei maggiori intrattenitori neri della propria epoca e uno degli attori comici più apprezzati dal pubblico del proprio tempo. Spesso attore in Blackface nei Minstrel show, allora molto popolari, è stato di gran lunga l'artista nero che ha venduto più incisioni su disco prima del 1920. Nella sua carriera, si trovò a lavorare anche con William Nicholas Selig, un performer e mago, che diventerà uno dei nomi di punta, qualche tempo dopo, della neonata industria cinematografica.

Williams è un personaggio chiave nello sviluppo della Musica afroamericana. In un'epoca in cui l'ineguaglianza e gli stereotipi razzisti erano comunemente accettati come parte della vita quotidiana, fu il primo Nero ad interpretare ruoli principali sui palcoscenici di Broadway.

L'attore W.C. Fields, che comparve in produzioni con Williams, lo descrisse come "l'uomo più divertente che io abbia mai visto – e l'uomo più triste che io abbia mai conosciuto."[1]

FilmografiaModifica

AttoreModifica

Film o documentari dove appare Bert WilliamsModifica

RegistaModifica

Spettacoli teatrali (parziale)Modifica

NoteModifica

  1. ^ Wintz, Cary D. Encyclopedia of the Harlem Renaissance, Routledge (2004), page 1210 - ISBN 157958389X

Ulteriori lettureModifica

  • Charters, Ann, Nobody: The Story of Bert Williams. Macmillan, 1970.
  • Chude-Sokei, Louis, The Last 'Darky': Bert Williams, Black-on-Black Minstrelsy, and the African Diaspora. Duke UP, 2005.]
  • Forbes, Camille F. Introducing Bert Williams: Burnt Cork, Broadway, and the Story of America's First Black Star. Basic Civitas, 2008.
  • Phillips, Caryl, Dancing in the Dark, a novel about Bert Williams. Knopf, 2005. ISBN 1-4000-4396-4.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN103647176 · ISNI (EN0000 0001 1695 4579 · LCCN (ENn82115395 · BNF (FRcb12316454n (data) · WorldCat Identities (ENn82-115395