Bludenz

comune austriaco
Bludenz
città
Bludenz – Stemma
Bludenz – Veduta
Localizzazione
StatoAustria Austria
LandFlag of Vorarlberg (state).svg Vorarlberg
DistrettoBludenz
Amministrazione
SindacoSimon Tschann (ÖVP)
Territorio
Coordinate47°09′12″N 9°49′19″E / 47.153333°N 9.821944°E47.153333; 9.821944 (Bludenz)Coordinate: 47°09′12″N 9°49′19″E / 47.153333°N 9.821944°E47.153333; 9.821944 (Bludenz)
Altitudine588 m s.l.m.
Superficie29,92 km²
Abitanti14 845 (2020)
Densità496,16 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale6700
Prefisso05552
Fuso orarioUTC+1
Codice SA8 01 03
TargaBZ
Cartografia
Mappa di localizzazione: Austria
Bludenz
Bludenz
Bludenz – Mappa
Sito istituzionale

Bludenz (in alemanno: Bludaz) è un comune austriaco di 14 845 abitanti nel distretto di Bludenz, nel Vorarlberg. Ha lo status di città capoluogo di distretto (Bezirkshauptstadt). Dal suo territorio nel 1947 è stata scorporata la località di Stallehr, divenuta comune autonomo.

GeografiaModifica

Il centro della città di Bludenz si trova a un'altitudine di circa 570 metri ai piedi dei Monti delle Lechquellen, terrazzato sopra il fondovalle del fiume Ill. L'altitudine ufficiale della città di Bludenz è di 588 metri. Il punto più alto del comune è la vetta del Weißer Rössle (2214 m) situata a nord-ovest di Ausserbraz, un distretto del comune di Bludenz. Le "Klostertaler Bergwälder", ampie porzioni boscose di montagna a nord di Bludenz che si estendendono dal Galgentobel a Klösterle, appartengono all'area protetta Natura 2000[1].

StoriaModifica

I primi insediameni di Bludenz sono testioniati da antichi cocci di ceramica. Essi indicano attività umane sulla montagna Montikel dei Monti delle Lechquellen risalenti alla prima metà del secondo millennio a.C., nella prima età del bronzo. Durante gli scavi del 1930 nella piazza "Kleiner Exerzierplatz"[2] si è scoperto un villaggio di 3300 anni fa, che apparteneva alla cultura dei campi di urne[3].

Dal 400 a.C., durante la Cultura di La Tène, Bludenz fu uno degli insediamenti più importanti dell'attuale Vorarlberg. I reperti di questo periodo sono caratterizzati da una forte influenza celtica.

Intorno al 15 a.C. la zona fu conquistata dai Romani e Bludenz divenne parte dell'Impero romano e della civiltà romana. Gli abitanti adottarono una forma di latino volgare da cui si sviluppò la lingua retoromancia, che si conserva ancora oggi nei nomi di paesaggi, montagne e luoghi[4].

A partire dal III secolo gli Alemanni invasero l'alta valle del Reno saccheggiandola[5].

Bludenz è menzionata per la prima volta nell'Urbario della Rezia curinese (in tedesco Churrätisches Reichsgutsurbar) dell'842/43 come "Pludono", e anche come "Pluteno"[6].

CulturaModifica

MuseiModifica

A Bludenz si trovano lo Stadtmuseum, il museo cittadino, e il Brauereimuseum Fohrenburg, il museo del birra Fohrenburg.

  • Lo Stadtmuseum, fondato nel 1921, presenta una collezione di oggetti che illustrano la cultura locale, distribuita in sette sale espositive tematiche[7].
  • Il Brauereimuseum racconta la storia del birrificio Fohrenburg[8], fondato nel 1881, ed espone bottiglie di birra speciali, vecchi manifesti pubblicitari e strumenti storici usati per la produzione della birra[9].

Remise BludenzModifica

Remise Bludenz è un centro culturale sovraregionale. Il programma include concerti di musica classica, musica folcloristica di tutto il mondo e jazz. In più ospita cabaret, teatro, letture, proiezioni di film e mostre durante tutto l'anno[10].

EventiModifica

  • Il festival del cortometraggio ALPINALE, uno dei più vecchi festival del cinema dell'Austria, è stato fondato a Bludenz nel 1985 e accoglie circa 2.000 visitatori ogni anno. Nei primi anni l'ALPINALE era un festival cinematografico d'avanguardia, in seguito l'attenzione si è spostata sul cinema alpino e sui nuovi giovani talenti europei.[11]
  • Il Jazz & Groove Festival nel centro di Bludenz e sul piazzale della Remise presenta musicisti jazz, funk e blues per tre serate in estate.[12]
  • Ogni anno la città di Bludenz ospita il Milkaschokofest[13], la festa del cioccolato sponsorizzata dall'industria dolciaria svizzera Milka. Nel 2020 è stato cancellato a causa del Coronavirus.

EscursioniModifica

Dal 2019 il sentiero Sunna[14], un sentiero tematico storico-culturale, collega i comuni di Nüziders, Bludenz e Braz. 25 pannelli trattano argomenti paesaggistici, di storia naturale e geologici. L'attenzione è sempre rivolta a trasmettere storie sull'uomo e sul paesaggio.

AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

NoteModifica

  1. ^ (DE) Klostertaler Bergwälder, su Naturvielfalt. URL consultato il 24 maggio 2021.
  2. ^ (EN) Christina Kaufer, Praearchos 3 2013 - Nenzing Scheibenstuhl. URL consultato il 24 maggio 2021.
  3. ^ Adolf Hild, Funde der älteren und jüngeren Eisenzeit in Bludenz (Vorarlberg), in Mitteilungen der prähistorischen Kommission der Akademie der Wissenschaften, 3ª ed., VÖAW, 1939.
  4. ^ KLAUS AMANN, ALEMANNISCHE PERIPHERIE – BAIRISCHES ZENTRUM: Schriftsprachliche Kommunikation und Empfängerorientierung zwischen zwei Dialekträumen in Spätmittelalter und früher Neuzeit (Vorarlberg und Tirol), in Zeitschrift für Dialektologie und Linguistik, vol. 83, n. 2, 2016, pp. 131–174. URL consultato il 24 maggio 2021.
  5. ^ Einführung in die Geschichte der Stadt Bludenz | Markus Pastella, su www.markus-pastella.at. URL consultato il 24 maggio 2021.
  6. ^ (DE) Geschichte, su www.bludenz.at, 25 gennaio 2021. URL consultato il 24 maggio 2021.
  7. ^ Stadtmuseum Bludenz, su museenvorarlberg.at. URL consultato il 24 maggio 2021.
  8. ^ Geschichte – Brauerei Fohrenburg – Bludenz, Vorarlberg, su www.fohrenburger.at. URL consultato il 24 maggio 2021.
  9. ^ Brauereimuseum Fohrenburg Bludenz, su museenvorarlberg.at. URL consultato il 24 maggio 2021.
  10. ^ (DE) Remise | Bludenz Events, su bludenz-events.at, 7 febbraio 2020. URL consultato il 24 maggio 2021.
  11. ^ (DE) alpinale, Geschichte, su ALPINALE Kurzfilmfestival. URL consultato il 24 maggio 2021.
  12. ^ (DE) Jazz & Groove Festival in Bludenz, su www.vorarlberg-alpenregion.at. URL consultato il 24 maggio 2021.
  13. ^ 36. Milka Schokofest, su www.milkaschokofest.at. URL consultato il 24 maggio 2021.
  14. ^ (DE) Sunna-Weg, su www.vorarlberg-alpenregion.at. URL consultato il 24 maggio 2021.
  15. ^ Bludenz: città gemellata, su www.comune.borgo-valsugana.tn.it. URL consultato il 24 maggio 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN159614500 · LCCN (ENn97003421 · GND (DE4007202-2 · BNF (FRcb14438512b (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n97003421
  Portale Austria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Austria