Brazilosaurus sanpauloensis

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Brazilosaurus
Brazilosaurus sanpauloensis.jpg
Fossile di Brazilosaurus sanpauloensis
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Sauropsida
Ordine Mesosauria
Famiglia Mesosauridae
Genere Brazilosaurus
Specie B. sanpauloensis

Il brazilosauro (Brazilosaurus sanpauloensis) è un rettile estinto, appartenente ai mesosauri. Visse nel Permiano inferiore (circa 290 - 280 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Brasile.

DescrizioneModifica

Questo animale era di dimensioni medio-piccole, e non doveva superare di molto il mezzo metro di lunghezza. È noto per uno scheletro quasi completo, privo degli arti posteriori e di quasi tutta la coda. Possedeva un cranio molto lungo e sottile, dotato di un rostro stretto e allungatissimo e di grandi orbite. Brazilosaurus era molto simile al ben noto Mesosaurus, ma se ne differenziava per alcune caratteristiche: i denti del primo erano sì numerosi e aguzzi, ma non erano allungati come quelli di Mesosaurus; inoltre, Brazilosaurus era dotato di un maggior numero di vertebre cervicali, di un collo più allungato e di costole sprovviste di pachiostosi. Il cranio, infine, era più grande in proporzione rispetto a quello di Mesosaurus ed era dotato di un'area posteriore fortemente corrugata.

ClassificazioneModifica

Brazilosaurus sanpauloensis venne descritto per la prima volta nel 1966 da Shikama e Ozaki, che descrissero un esemplare quasi completo proveniente da terreni del Permiano inferiore, probabilmente dalla formazione Irati nei pressi della città di Tatui (San Paulo, Brasile).

Brazilosaurus è considerato un rappresentante dei mesosauridi, un piccolo gruppo di rettili semiacquatici tipici del Permiano inferiore, i cui fossili rinvenuti in Sudamerica e in Africa sono stati importanti prove a favore della teoria della deriva dei continenti. In particolare, sembra che Brazilosaurus fosse un membro nettamente distinto dal gruppo comprendente Mesosaurus e Stereosternum, forse in una posizione più basale; secondo gli autori della prima descrizione, inoltre, Brazilosaurus potrebbe essere stato ancestrale al gruppo dei saurotterigi, vista la presenza di un lungo collo (Shikama e Ozaki, 1966).

PaleoecologiaModifica

Come gli altri mesosauri, anche Brazilosaurus doveva essere un piccolo rettile semiacquatico di ambienti di acqua dolce; probabilmente si nutriva di piccoli pesci o di invertebrati dal corpo molle.

BibliografiaModifica

  • T. Shikama and H. Ozaki. 1966. On a Reptilian Skeleton from the Palaeozoic Formation of San Paulo, Brazil. Transactions and Proceedings of the Palaeontological Society of Japan, New Series 64:351-358
  • F. A. Sedor and J. Ferigolo. 2001. A coluna vertebral de Brazilosaurus sanpauloensis Shikama e Ozaki, 1966 da Formação Irati, Permiano da Bacia do Paraná (Brasil) (Proganosauria, Mesosauridae). Acta Biológica Paranaense, Curitiba 30(1-4):151-173
  • M. B. Soares. 2003. A taphonomic model for the Mesosauridae assemblage of the Irati Formation (Paraná Basin, Brazil). Geologica Acta 1(4):349-361
  • H.-V. Karl, E. Gröning, and C. Brauckmann. 2007. The Mesosauria in the collections of Göttingen and Clausthal: implications for a modified classification. Clausthaler Geowissenschaften 6:63-78

Collegamenti esterniModifica