Apri il menu principale
BredaMenarinibus Monocar 230
BMB 230 AMT Genova.jpg
Monocar 230 in servizio a Genova
Descrizione generale
Costruttore Italia  BredaMenarinibus
Tipo Autobus
Allestimento Urbano, Suburbano
Produzione dal 1993 al 1998
Sostituisce Inbus U150
Sostituito da BredaMenarinibus Monocar 231
Altre caratteristiche
Dimensioni e pesi
Lunghezza 7,7 e 8,9 metri m
Altro
Altri eredi BredaMenarinibus Vivacity
Porte a libro o rototraslanti

Il BredaMenarinibus Monocar 230 è un autobus italiano prodotto dal 1993 al 1998.

ProgettoModifica

All'inizio degli anni novanta la bolognese BredaMenarinibus strinse un accordo con l'azienda tedesca MAN AG per la realizzazione di una gamma di autobus a pianale ribassato con cui inserirsi sul mercato italiano, allora in fase di stallo. La casa tedesca aveva già messo in commercio alcuni autobus ribassati: gli NL202, NG202 e NM153, a partire dai quali venne sviluppata la nuova gamma italiana.

TecnicaModifica

Il Monocar 230 vede così la luce sul pianale del MAN NM153, adottandone il propulsore da 4,6 litri e l'impostazione generale. Si tratta, di fatto, del primo midibus completamente ribassato presente sul mercato italiano, avendo come unico concorrente l'Iveco 316 dotato però di pianale rialzato. L'estetica, ripresa dal precedente Monocar 220 e replicata sul successivo Monocar 221, conferisce al mezzo una linea squadrata, in grado però di garantire un'ottima visuale al conducente grazie all'ampiezza dei cristalli.

VersioniModifica

Per adattarsi alle esigenze delle singole aziende di trasporto, il Monocar 230 è stato proposto in più versioni:

Monocar 230 MModifica

  • Lunghezza: 8,9 metri
  • Alimentazione: Gasolio
  • Allestimento: Urbano (MU), Suburbano (MS)
  • Porte: 3 (MU), 2 (MS)

Monocar 230 CModifica

  • Lunghezza: 7,7 metri
  • Alimentazione: Gasolio
  • Allestimento: Urbano (CU)
  • Porte: 2

DiffusioneModifica

Il Monocar 230, pur nascendo in un periodo difficile per il mercato italiano, ha conosciuto una discreta diffusione sul territorio italiano. Grandi quantitativi di questo modello sono stati acquisiti presso ATAC Roma, AMT Genova, ATC Bologna (poi TPER); hanno inoltre prestato servizio presso GTM Pescara, ATM Messina, TPM Monza, Circumvesuviana, ACT Trieste, CTP e ANM di Napoli.

 
Monocar 230 in servizio a Bolzano

Non si è dimostrato un mezzo molto affidabile; spesso soggetto a guasti meccanici; nella maggior parte dei casi ha terminato prematuramente la propria carriera.

BibliografiaModifica