Bruguiera

genere di pianta della famiglia Rhizophoraceae

Bruguiera Savigny è un genere di piante della famiglia Rhizophoraceae, diffuso nelle aree costiere tropicali di Africa orientale, Asia e Oceania[1].

Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Bruguiera
Bruguiera gymnorrhiza00.jpg
Bruguiera gymnorrhiza
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Eudicotiledoni centrali
(clade) Superrosidi
(clade) Rosidi
(clade) Eurosidi
(clade) COM
Ordine Malpighiales
Famiglia Rhizophoraceae
Tribù Rhizophoreae
Genere Bruguiera
Savigny
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Rosidae
Ordine Rhizophorales
Famiglia Rhizophoraceae
Genere Bruguiera
Sinonimi

Kanilia
Blum
Paletuviera
Thouars ex DC.

Specie

DescrizioneModifica

Comprende specie arboree con fusto alto sino a 40 m, spesso con radici aeree.
Hanno foglie alterne, ovate o oblunghe, di colore verde, molto simili a quelle del genere Rhizophora da cui si distinguono per l'assenza di piccole macchie nere sulla pagina inferiore, che sono tipiche di quel genere.
I fiori hanno di solito un calice a forma di coppa, con petali sottili muniti all'apice di una "frangia". In base alle dimensioni si possono distinguere due gruppi: il primo (comprendente B. gymnorhiza, B. sexangula, B. exaristata e B. hainesii) è caratterizzato da fiori più grandi (2–4 cm), ricurvi, mentre il secondo (formato da B. cylindrica e B. parviflora), ha fiori più piccoli (1-1,5 cm).[2]

BiologiaModifica

Si riproducono prevalentemente per impollinazione incrociata. In base alle dimensioni del fiore (vedi sopra) si distinguono due modalità di impollinazione: nelle specie con fiori grandi e ricurvi, l'impollinazione è mediata da uccelli nettarivori, mentre le specie con fiori più piccoli ed eretti vengono impollinate da insetti. In alcune specie gli stami sono racchiusi in una sacca che letteralmente "esplode" al contatto con l'impollinatore, ricoprendolo di polline[2][3].

La riproduzione può avvenire anche per moltiplicazione vegetativa con l'emissione di propaguli che si sviluppano sulla pianta madre.

Distribuzione e habitatModifica

Le 6 specie del genere Bruguiera sono ampiamente distribuite nelle aree costiere dall'Africa orientale (Somalia, Kenya, Tanzania, Mozambico, Sudafrica, Maldive, Mauritius e Seychelles), all'Asia meridionale (India, Sri Lanka, Indocina, Cina meridionale e Filippine) sino all'Australia settentrionale, alla Nuova Guinea e a numerose isole dell'oceano Pacifico occidentale. Alcune specie sono state introdotte dall'uomo nelle isole Hawaii.[4]. Tollerano un alto grado di salinità dell'acqua e pertanto si ritrovano nelle mangrovie e nelle foreste costiere.

TassonomiaModifica

Il genere comprende le seguenti specie:[1]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Bruguiera, su Plants of the World Online, Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 1/12/2022.
  2. ^ a b (EN) Tomlinson P.B., The botany of mangroves, Cambridge University Press, 1995, ISBN 978-0-521-46675-2.
  3. ^ (EN) Kondo K. et al, Pollination in Bruguiera gymnorrhiza (Rhizophoraceae) in Miyara River, Ishigaki Island, Japan, and Phangnga, Thailand, in Plant Species Biology, 6(2), 1991, pp. 105-109.
  4. ^ (EN) Sheue et al., The Bruguiera (Rhizophoraceae) species in the Mangroves of Singapore (PDF), in Taiwania, 50(4), 2005, pp. 251-260.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica