Buthier

Torrente della Valle d'Aosta

Il Buthier (pron. fr. AFI: [bytje]) è un torrente affluente di sinistra della Dora Baltea. Percorre in tutta la sua lunghezza la Valpelline in Valle d'Aosta.

Buthier
Aosta - Buthier de Valpelline.jpg
Parte finale del Buthier, tra viale Chabod et via Pasquettaz, a Aosta.
StatoItalia Italia
Regioni  Valle d'Aosta
Lunghezza39,6 km[1]
Bacino idrografico404[2] km²
Altitudine sorgente3 000 m s.l.m.
NasceGhiacciaio des Grandes Murailles
45°57′52.54″N 7°34′28.96″E / 45.964594°N 7.574711°E45.964594; 7.574711
AffluentiVerdonaz, Vessonaz, Buthier d'Ollomont, Artanavaz
SfociaDora Baltea
45°43′55.58″N 7°20′24.92″E / 45.732106°N 7.340255°E45.732106; 7.340255

PercorsoModifica

Un ramo del Buthier nasce dal ghiacciaio di Tsa de Tsan a circa 2.700 m s.l.m.; un secondo ramo nasce dal ghiacciaio des Grandes Murailles a circa 3.000 m s.l.m.. Questi due rami sono di recente formazione, essendo dovuti alla scomparsa alla fine del XX secolo del Basso ghiacciaio di Tsa de Tsan. Localmente, sono chiamati rispettivamente Buthier de Tsa de Tsan e Buthier des Grandes Murailles, anche se questi toponimi non sono stati ufficializzati. Viene interrotto artificialmente a formare il lago di Place-Moulin. Dopo essere uscito dal lago, attraversa i comuni di Bionaz, Oyace, Valpelline, Roisan e Aosta. Si getta nella Dora Baltea presso Aosta.

Il Buthier è usato per la produzione di energia idroelettrica, in particolare grazie alla centrale idroelettrica di Signayes[2] e alla centrale idroelettrica di Quart.[3]

Prima dello sbocco nella valle centrale della Dora Baltea, attraversa il vallone di Saumont e costeggia l'omonimo parco.

Allo sbocco nella valle centrale, forma un ampio conoide alluvionale sul quale si è sviluppata la città di Aosta.

Nel capoluogo, nei pressi dell'Arco di Augusto, si conserva il ponte di pietra, di cui oggi è visibile solo un'arcata poco distante dal letto del torrente, deviato a causa di un'inondazione. Il ponte, di epoca romana, consentiva l'accesso alla città di Augusta Prætoria Salassorum.

AffluentiModifica

I principali affluenti di sinistra sono:

  • Rû Verdonaz (pron. Verdonà);
  • torrente Vessonaz (pron. Vessonà)

i principali affluenti di destra sono:

GeologiaModifica

La parte bassa della valle presenta affioramenti di calcescisti e metaofioliti delle falde liguri-Piemontesi (Zona del Combin), a cui si sovrappone la falda austroalpina[4].

NoteModifica

  1. ^ Tabella 1.1 - Corsi d’acqua tipizzati (PDF), in Implementazione della Direttiva Quadro sulle Acque sul territorio della Valle d’Aosta, ARPA Valle d'Aosta, 2010, p. 12. URL consultato il 22 gennaio 2021.
  2. ^ a b CVA, Centrale di Signayes, su cvaspa.it. URL consultato il 23 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 1º dicembre 2017).
  3. ^ CVA, Centrale di Quart, su cvaspa.it. URL consultato il 23 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 27 agosto 2017).
  4. ^ i travertini post-glaciali della bassa valle del Buthier

Altri progettiModifica

  Portale Valle d'Aosta: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Valle d'Aosta