Cambodia Angkor Air

Cambodia Angkor Air
VN-A351 Airbus A321 Cambodia Angkor Air (7878855536).jpg
StatoCambogia Cambogia
Fondazione2009
Sede principalePhnom Penh
GruppoVietnam Airlines
Persone chiave
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Slogan««Proudly Serve The Kingdom»»
Sito webwww.cambodiaangkorair.com
Compagnia aerea di bandiera
Codice IATAK6
Codice ICAOKHV
Indicativo di chiamataCAMBODIA AIR
Primo volo28 luglio 2009
HubPhnom Penh
Frequent flyerAngkorWards
Flotta5 (nel 2021)
Destinazioni8 (nel 2021)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Cambodia Angkor Air (in khmer: កម្ពុជា អង្គរ អ៊ែ រ) è la compagnia aerea di bandiera della Cambogia con base a Phnom Penh nata nel 2009 e controllata dal Governo della Cambogia.

La sede della compagnia aerea si trova al #206A, Preah Norodom Blvd, Phnom Penh.[2]

Nel 2019 ha trasportato 868.000 passeggeri.[3]

StoriaModifica

Cambodia Angkor Air fu fondata nel luglio 2009 dal governo cambogiano e da Vietnam Airlines con un capitale iniziale di $100 milioni. La compagnia aerea nasce come joint venture dal governo cambogiano (51%) e Vietnam Airlines (49%), andando a sostituire la compagnia aerea nazionale Royal Air Cambodge, che ha cessato le operazioni nel 2001.Il 28 luglio 2009 Cambodia Angkor Air ha lanciato i primi voli con il suo ATR 72-500 sulle seguenti rotte: Phnom Penh - Siem Reap, Phnom Penh - Ho Chi Minh e Siem Reap - Ho Chi Minh.[4] Il 2 settembre 2009, la compagnia riceve il suo primo Airbus A321-200.[5]

Il 30 novembre 2012, la compagnia aerea inaugura i voli verso la Thailandia, con la rotta Siem Reap - Bangkok tutti i giorni, togliendo così il monopolio al vettore thailandese Bangkok Airways su questa rotta.[6]

A settembre 2013, la compagnia aerea ha lanciato i suoi voli inaugurali verso la Cina con la rotta Siem Reap - Guangzhou, operata quotidianamente con un Airbus A321.[7]

Nel dicembre 2016 la compagnia riceve il suo primo Airbus A320-200.[senza fonte]

Il 16 aprile 2020, per via delle difficili condizioni operative causate dalla pandemia di COVID-19, Vietnam Airlines annuncia di aver venduto la sua partecipazione del 49% in Cambodia Angkor Air ad un acquirente non divulgato.[8]

DestinazioniModifica

Cambodia Angkor Air, a gennaio 2021, serve 8 destinazioni tra Cambogia, Cina e Vietnam.[9]

  Cambogia:

  Cina:

  Vietnam:

FlottaModifica

A gennaio 2021, la flotta della Cambodia Angkor Air ha un'età media di 7,7 anni ed è composta dai seguenti aeromobili:[10]

Flotta della Cambodia Angkor Air
Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
J Y Totale
Airbus A320-200 2 180 180 In leasing da BOC Aviation
Airbus A321-200 1 16 162 178
ATR 72-500 2 67 67 In leasing da Vietnam Airlines
Totale 5

Programma fedeltàModifica

AngkorWards è il programma frequent flyer della Cambodia Angkor Air che offre ai soci la possibilità di accumulare punti, con la quale è possibile riscattare diversi premi a scelta.[11]

ServiziModifica

CabinaModifica

Gli aerei della Cambodia Angkor Air operano con una configurazione di cabina a 2 classi: Premium Economy Class ed Economy Class.

Premium Economy ClassModifica

La Premium Economy Class offre ai propri clienti una serie di privilegi. Infatti, i passeggeri hanno accesso alla lounge dell'aeroporto, il check-in prioritario e una franchigia bagaglio di 40KG.[12]

Economy ClassModifica

L'Economy Class è dotata di sedili con un ampio spazio per le gambe. Qualsiasi servizio extra è a pagamento.[12]

Pasti a bordoModifica

Cambodia Angkor Air offre ai passeggeri snack e bevande esclusivamente a pagamento.[13]

Accordi commercialiModifica

Cambodia Angkor Air ha siglato un accordo di code sharing solamente con Vietnam Airlines.[14]

IncidentiModifica

Di seguito si citano gli incidenti con o senza conseguenze rilevanti a passeggeri ed equipaggio, nonché strutturali del velivolo coinvolto:

  • 2 aprile 2016, il volo Cambodia Angkor Air XU-235, un ATR 72-200, diretto verso Ho Chi Minh da Phnom Penh, dopo l'atterraggio sulla pista, a causa del forte vento laterale, ha virato bruscamente uscendo fuori pista. L'aereo ha riportato lievi danni, ma nessun passeggero è rimasto ferito.[15]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) cambodiaangkorair.com,"Cambodia Angkor Air leadership"URL consultato il 20/01/2021.
  2. ^ (EN) cambodiaangkorair.com,"Cambodia Angkor Air Head Office"URL consultato il 20/01/2021.
  3. ^ (EN) vietnamairlines.com,"Vietnam Airlines Annual Report 2019"URL consultato il 20/01/2021.
  4. ^ (EN) cambodiadaily.com,"Cambodia to launch new national airline"URL consultato il 20/01/2021.
  5. ^ (EN) phnompenhpost.com,"Cambodia Angkor Air receives first Airbus A321"URL consultato il 20/01/2021.
  6. ^ (EN) routesonline.com,"Cambodia Angkor Air to launch flight to Bangkok"URL consultato il 20/01/2021.
  7. ^ (EN) anna.aero,"Cambodia Angkor Air to launch flight to Guangzhou"URL consultato il 20/01/2021.
  8. ^ (EN) phnompenhpost.com,"Vietnam Airlines sells its stake of Cambodia Angkor Air"URL consultato il 20/01/2021.
  9. ^ (EN) cambodiaangkorair.com,"Cambodia Angkor Air Route Map"URL consultato il 20/01/2021.
  10. ^ (EN) planespotters.net,"Cambodia Angkor Air Fleet" Archiviato il 27 giugno 2018 in Internet Archive.URL consultato il 20/01/2021.
  11. ^ (EN) cambodiaangkorair.com,"AngkorWards"URL consultato il 20/01/2021.
  12. ^ a b (EN) alternativeairlines.com,"Cambodia Angkor Air Premium and Economy class"URL consultato il 20/01/2021.
  13. ^ (EN) cambodiaangkorair.com,"In-flight services"URL consultato il 20/01/2021.
  14. ^ (EN) cambodiaangkorair.com,"Cambodia Angkor Air Partner"URL consultato il 20/01/2021.
  15. ^ (EN) aeroinside.com,"Incident Cambodia Angkor Air XU-235"URL consultato il 20/01/2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica