Apri il menu principale

Il conte Camillo Casati (Milano, 15 agosto 1805Milano, 23 ottobre 1869) è stato un politico italiano.

BiografiaModifica

Quartogenito di Gaspare Casati e di Luigia dei conti Settala, fratello di Gabrio Casati, si è diplomato in Legge presso l'Università di Pavia.

Fu colonnello della Guardia Nazionale a Milano (1859) e Consigliere Provinciale.

Nominato erede fiduciario universale della sorella Teresa Confalonieri, ne amministrò per parecchi anni la giacente sostanza; consegnata poi al cognato Federico all'uscita dallo Spielberg.

Sposò Anna dei conti Giulini della Porta (1818-1883) ed ebbe sette eredi.

Fu il primo sindaco di Muggiò dopo l'Unità d'Italia (1860-1869) e consigliere comunale ad Arcore.

Negli ultimi anni si occupò di questioni legate all'agricoltura, all'industria ed ai trasporti (istituzione di linee tranviarie e ferroviarie nell'area milanese, tra tutte la Milano-Monza-Lecco).

I suoi resti mortali riposano, con quelli di tutti i suoi discendenti, presso il monumentale Mausoleo Casati Stampa di Soncino nel cimitero urbano di Muggiò (Monza e Brianza).

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie