Apri il menu principale

Campionati del mondo di ciclismo su strada 1949

edizione del campionato mondiale di ciclismo su strada
XXII campionati del mondo di ciclismo su strada 1949
Competizione Campionati del mondo di ciclismo su strada
Sport Cycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
Edizione 22ª
Organizzatore UCI
Date 20-21 agosto 1949
Luogo Danimarca Copenaghen
Statistiche
Miglior nazione Paesi Bassi Paesi Bassi (1/0/1)
Gare 2
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1948 1950 Right arrow.svg

I Campionati del mondo di ciclismo su strada 1949 si disputarono a Copenaghen in Danimarca il 20 e 21 agosto 1949.

Furono assegnati due titoli:

  • Prova in linea Uomini Dilettanti, gara di 193,000 km
  • Prova in linea Uomini Professionisti, gara di 290,000 km

Indice

StoriaModifica

Dopo il dualismo dell'edizione di Valkenburg, l'Italia presentò una squadra con il solo Fausto Coppi capitano e non convocò nemmeno Bartali. Fu proprio l'italiano, vincitore in quell'anno di Giro d'Italia e Tour de France, a controllare la corsa, entrando in tutti i tentativi di attacco e lanciando lui stesso l'attacco decisivo. Rimasero con lui però lo svizzero Ferdi Kübler e il belga Rik Van Steenbergen, con quest'ultimo che bruciò Coppi in volata, mantenendo belga il titolo di campione del mondo.[1] Su trentacinque corridori partiti, ventidue conclusero la prova.

Oro e bronzo per i Paesi Bassi nella prova dilettanti, con Henk Faanhof campione del mondo di categoria.

MedagliereModifica

Pos. Nazione        
1   Paesi Bassi 1 0 1 2
2   Belgio 1 0 0 1
3   Svizzera 0 1 0 1
  Lussemburgo 0 1 0 1
5   Italia 0 0 1 1
Totale 2 2 2 6

Sommario degli eventiModifica

Eventi   Oro Tempo   Argento Tempo   Bronzo Tempo
Uomini Professionisti
Gara in linea
dettagli
Rik Van Steenbergen
  Belgio
7h34'44"
Media 38,013 km/h
Ferdi Kübler
  Svizzera
s.t. Fausto Coppi
  Italia
s.t.
Uomini Dilettanti
Gara in linea
dettagli
Henk Faanhof
  Paesi Bassi
4h53'42" Henri Kass
  Lussemburgo
s.t. Huub Vinken
  Paesi Bassi
a 22"

NoteModifica

  1. ^ Mario Spairani, 100 Anni di Ciclismo: speciale mondiali 1946 - 1957, in spaziociclismo.it, 28 settembre 2010. URL consultato il 28-9-2010.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo