Apri il menu principale

Campionati del mondo di ciclismo su strada 1962

edizione del campionato mondiale di ciclismo su strada
XXXV campionati del mondo di ciclismo su strada 1962
Competizione Campionati del mondo di ciclismo su strada
Sport Cycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
Edizione 35ª
Organizzatore UCI
Date 2 settembre 1962
Luogo Italia Salò
Statistiche
Miglior nazione Italia Italia (2/0/0)
Gare 4
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1961 1963 Right arrow.svg
Francobollo emesso dalle Poste Italiane

I Campionati del mondo di ciclismo su strada 1962 si disputarono a Salò in Italia il 2 settembre 1962. In questa edizione fu introdotta la cronometro a squadre, riservata alla categoria uomini dilettanti.

Furono assegnati quattro titoli:

  • Prova in linea Donne, gara di 64 km
  • Prova in linea Uomini Dilettanti, gara di 179,300 km
  • Cronometro a squadre Uomini Dilettanti, gara di 100 km
  • Prova in linea Uomini Professionisti, gara di 296,000 km

StoriaModifica

Il mondiale del 1962 vide come principale pretendente il belga Rik Van Looy, alla ricerca del terzo titolo consecutivo e su cui le altre selezioni avevano improntato la corsa. Quando però a pochi giri dalla fine una fuga si staccò dal gruppo principale, nessuno dei big cercò di riassorbire il tentativo. Il francese Jean Stablinski arrivò solo al traguardo, staccando di oltre un minuto Seamus Elliott e Joseph Hoevenaers.[1] Su sessantanove corridori partiti, trentasei conclusero la prova.

La selezione italiana dominò le gare della categoria dilettanti, tornando a vincere il titolo nella corsa in linea con Renato Bongioni e aggiudicandosi la prima cronometro a squadre iridata con Mario Maino, Antonio Tagliani, Dino Zandegù e Danilo Grassi. Tripletta del Belgio invece nella gara femminile, in cui si impose Marie-Rose Gaillard, davanti a Yvonne Reynders, argento dopo i due successi del 1959 e 1961, e Marie-Thérèse Naessens.

MedagliereModifica

Pos. Nazione        
1   Italia 2 0 0 2
2   Belgio 1 1 2 4
3   Francia 1 0 0 1
4   Danimarca 0 2 0 2
5   Irlanda 0 1 0 1
6   Uruguay 0 0 1 1
  Paesi Bassi 0 0 1 1
Totale 4 4 4 12

Sommario degli eventiModifica

Eventi   Oro Tempo   Argento Tempo   Bronzo Tempo
Uomini Professionisti
Gara in linea
dettagli
Jean Stablinski
  Francia
7h43'11"
Media 38,374 km/h
Seamus Elliott
  Irlanda
a 1'22" Jos Hoevenaers
  Belgio
a 1'44"
Uomini Dilettanti
Gara in linea
dettagli
Renato Bongioni
  Italia
4h30'50"
Media 39,726 km/h
Ole Ritter
  Danimarca
a 9" Arie Den Hartog
  Paesi Bassi
a 12"
Cronometro a squadre
dettagli
  Italia
Maino, Tagliani, Zandegù, Grassi
2h28'48"
Media 45,403 km/h
  Danimarca
Ritter, Bangsburg, Twilling, Kroier
a 2'08"   Uruguay
Etchebarne, Timon, Cencic, Pezzati
a 2'24"
Donne
Gara in linea
dettagli
Marie-Rose Gaillard
  Belgio
1h53'56"
Media 33,914 km/h
Yvonne Reynders
  Belgio
a 2'31" Marie-Thérèse Naessens
  Belgio
a 2'31"

NoteModifica

  1. ^ Mario Spairani, 100 Anni di Ciclismo: speciale mondiali 1958 - 1970, in spaziociclismo.it, 1º ottobre 2010. URL consultato il 1-10-2010.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo