Carlo Negrini

tenore italiano
Carlo Negrini

Carlo Negrini (Piacenza, 22 giugno 1826Napoli, 14 marzo 1866) è stato un tenore italiano.

BiografiaModifica

Di umili origini, il suo vero cognome era Villa[1], ma lo cambiò in Negrini su consiglio dell'impresario Angelo Boracchi, conosciuto a Milano, dove stava proseguendo gli studi iniziati a Parma tra il 1845 e il 1848, dopo avere cantato anche come corista.[1][2]

Esordì nel 1850 al Teatro alla Scala di Milano ne I Lombardi alla prima crociata di Giuseppe Verdi (rappresentata come Gerusalemme)[3][4] Dotato di «voce prepotente e padronanza scenica»[1] si affermò velocemente e cantò in molti teatri del Nord Italia. Più tardi fu anche a Napoli, dove Errico Petrella scrisse per lui alcuni ruoli, e a Barcellona.

Ingaggiato presso il Théâtre Italien di Parigi, fu colpito da un colpo apoplettico poco prima di partire alla volta della capitale francese, e morì pochi mesi dopo.

Il Fétis ne ricorda la voce «superba, potente e dotata di ottimo timbro», l'abilità teatrale e le qualità di «cantante drammatico e appassionato».

Ruoli creatiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Regli, Dizionario biografico
  2. ^ Fétis
  3. ^ Dizionario della musica e dei musicisti dei territori del Ducato di Parma e Piacenza
  4. ^ Secondo il Regli e il Fétis esordì ne I due Foscari, ma il Fétis riporta la data del 7 ottobre 1847

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN258932608 · ISNI (EN0000 0003 7999 5305 · LCCN (ENno2012094986 · WorldCat Identities (ENlccn-no2012094986